L'identikit - Zeki Celik, pregi e difetti del terzino turco. GRAFICA!

04.07.2022 18:55 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'identikit -  Zeki Celik, pregi e difetti del terzino turco. GRAFICA!

Per il ruolo di vice Karsdorp, la Roma sta guardando in Francia e, più precisamente, al Lille dove milita Zeki Celik.

CARRIERA – Cresce nelle giovanili del Bursaspor prima di passare, a 19 anni, all’Instanbulspor, dove rimane per due stagioni. Nel 2018, viene acquistato dal Lille di Luis Campos per 2,5 milioni, e con il club francese vince uno scudetto e una supercoppa di Francia. Nello stesso anno, fa il suo esordio con la Nazionale maggiore nell’amichevole contro la Russia terminata 1-1.

CURIOSITÀ – Celik non ha un buonissimo feeling con il gol, avendo segnato in campionato 9 gol in 7 stagioni da professionista, aggiungendone 4 se consideriamo coppe e Nazionale. Proprio in Nazionale, però, è arrivata la sua unica doppietta fin qui in carriera nel match contro l’Uzbekistan del 2 giugno 2019.
La stagione 2018-19 è quella nella quale ha sfornato più assist (5), giocando da terzino nel 4-2-3-1.

PUNTI DI FORZA – Celik è molto bravo a capire quando inserirsi e si smarca spesso in sovrapposizione, sia esternamente sulla fascia e sia internamente, nel corridoio destro, riuscendo a prendere il tempo ai suoi avversari. Ha una buona conduzione del pallone ed è bravo nella trasmissione del pallone nel corto.
In fase difensiva, è disciplinato e bravo nelle diagonali e nel capire dove posizionarsi. Ha una buona elasticità muscolare, dimostrando una discreta agilità. Inoltre, gioca a testa alta cercando di capire quale possa essere la migliore soluzione per la squadra in base al posizionamento e al movimento dei compagni.

PUNTI DEBOLI – Partiamo dalla fase difensiva: è vero che è disciplinato e bravo nelle diagonali ma è anche vero che, nell’uno contro uno, non si mette sempre bene con il corpo e con Mourinho non potrà che migliorare, giocando in un campionato – quello italiano – dove l’attenzione alla fase difensiva è massima.
In fase offensiva, se nei passaggi brevi è sempre preciso in quelli più lunghi e più difficili (filtranti, palle alte in profondità) può andare in difficoltà.

PERCHÉ PUÒ SERVIRE ALLA ROMA - Celik ha le caratteristiche per adattarsi bene al nostro campionato e rappresenta una valida alternativa a Karsdorp, con l’olandese che, lo scorso anno, è stato costretto a giocare sempre per la totale mancanza di sostituti. Per soffiare il posto all’olandese, però, Celik dovrà lavorare parecchio sia negli uno contro uno difensivi e sia nella qualità della trasmissione del pallone, con Karsdorp che ha tra i punti di forza proprio i filtranti precisi lungolinea che hanno spesso mandato in porta i suoi compagni.

Nome – Zeki Çelik
Ruolo – Terzino destro.
Età – 25
Piede preferito – Destro

Velocità sul lungo 7
Forza fisica 6,5
Cross 6,5
Duelli aerei 6
Dribbling 6,5

Fase difensiva 6,5
Inserimenti senza palla 7,5
Tiro 5

L'identikit di Celik