L'arbitro - Roma imbattuta con Maresca, Sassuolo solo sconfitte fuori casa. L'ultima all'Olimpico prese 6 gol. Arbitro dal cartellino giallo facile

04.12.2020 16:26 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
L'arbitro - Roma imbattuta con Maresca, Sassuolo solo sconfitte fuori casa. L'ultima all'Olimpico prese 6 gol. Arbitro dal cartellino giallo facile
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

È Fabio Maresca l’arbitro designato per la sfida Roma-Sassuolo della 10ª  giornata di Serie A 2020/2021, in programma domenica prossima allo Stadio Olimpico. 

Sarà la seconda volta che dirigerà una gara tra le due squadre, l'unico precedente finì 0-0 al Mapei Stadium. 

Per il fischietto della sezione di Napoli sono 8 i precedenti in campionato con la Roma per un bilancio positivo di 4 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta. Uno score all'Olimpico di 3 vittorie e 1 pareggio a cui aggiuncerci la vittoria in Coppa Italia contro il Cesena. 

L’ultima direzione risale al 2-1 casalingo contro l'Hellas Verona dello scorso luglio. Giallorossi in vantaggio con un rigore di Veretout che raddoppiano grazie a Edin Dzeko, mentre per gli scaligeri in gol Pessina. In quella gara l'attuale difensore della Roma, al tempo al Verona, Kumbulla, lascio il campo per infortunio dopo 19' di gioco. 

Bilancio severo, per il numero di partite dirette quello  disciplinare, sono 21 i cartellini gialli estratti a calciatori della Roma con una media 2,6 ammonizioni a gara con ben 2 espulsioni (25%).  L'ultimo a essere espulso, per doppia ammonizione, è stato Justin Kluivert nel match finito 0-0 contro la Sampdoria nell'ottobre del 2019. 

L'unico rigore concesso in una gara con la Roma in campo è quello segnato da Veretout contro l'Hellas Verona, ergo nessun calcio di rigore fischiato contro i giallorossi. 

Negativo lo score del Sassuol con Maresca: 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte, con i neroverdi sempre sconfitti lontano dal Mapei Stadium e l'unica volta che sono stati diretti dal direttore di Napoli all'Olimpico persero 6-1 contro la Lazio. 

16 i cartellini gialli estratti nei confronti di un calciatore del Sassuolo con 2 espulsioni, entrambi per doppia ammonizione, avvenute nella gara d'esordio di Maresca col Sassuolo quanso espulse sia Consigli che Paolo Cannavaro in un Palermo-Sassuolo 2-1 del 2014. 

In negativo il borsino dei rigori: 1 assegnato e ben 2 fischiati contro. Due su tre assegnati all'Olimpico nella gara contro la Lazio.

Guida è l'arbitro al VAR, ottava volta con la Roma che vanta uno score di: 4 vittorie, 2 sconfitte e 2 pareggi. 

Queste le partite in cui è stato protagonista di episodi arbitrali:

ROMA-CAGLIARI 1-0 (90+3' Fazio)

51' - Il VAR ribalta totalmente una decisione di Damato: Dzeko viene steso da Cragno in uscita bassa, l'arbitro rileva una simulazione del bosniaco e poi concede il calcio di rigore dopo la review. Cancellato anche il cartellino giallo inflitto al numero 9 della Roma.

UDINESE-ROMA 1-0 (54' de Paul)

48' - Manca un rigore alla Roma: Samir colpisce il piede sinistro di Lorenzo Pellegrini, che finisce giù. Per Fabbri non c'è nulla e stavolta per il VAR non si tratta di chiaro errore, per cui nessuna correzione.

62' - Considerato volontario dopo on-field review il tocco di mano di Pussetto prima del gol del possibile 2-0, che viene annullato.

Roma-Inter 2-2

L'azione del gol dell'1-1 di Spinazzola inizia con un contatto tra Kolarov e Lautaro Martinez, con il serbo che col suo piede mancino sposta il piede del suo avversario che finisce a terra: non è fallo per Di Bello, che dopo VAR review conferma la sua decisione, sbagliando.

Rigore netto per l'Inter, Spinazzola sposta il pallone col sinistro e calcia il ginocchio di Moses col destro.