Zaniolo: "Era il mio sogno da bambino, la vittoria è tutta per i tifosi. Il futuro? Vedremo, la vita è imprevedibile"

26.05.2022 10:20 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Zaniolo: "Era il mio sogno da bambino, la vittoria è tutta per i tifosi. Il futuro? Vedremo, la vita è imprevedibile"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nicolò Zaniolo ha parlato dopo il triplice fischio di Roma-Feyenoord.

Zaniolo a Sky

“Sono felicissimo, era il mio sogno”

I tifosi?
“Sono fantastici, è tutto per loro”.

Sta nascendo qualcosa d'importante?
“Si, siamo forti non sappiamo neanche noi quanto”.

A chi dedichi il gol?
“Alla mia famiglia, mia madre, mia sorella, i miei nonni tutti”.

La coppa?
"Ci tenevamo a vincere la coppa, sarà una notte memorabile, ci godiamo questi momenti".

Il gol?
"Io e Mancini ci conosciamo da tantissimo, abbiamo un grandissimo rapporto dentro e fuori dal campo, è sempre molto esigente. Tutti dovrebbero avere il suo atteggiamento, lo seguo perché lo ammiro tanto".

Siete un gruppo unico?
"Siamo amici fuori dal campo, ci vogliamo bene, è un gruppo che darebbe la vita per il compagno".

Il calore dei tifosi?
"Sono fantastici, abbiamo fatto una cosa straordinaria".

La forma?
"Devo allenarmi bene, la forma non è prevedibile".

Il futuro?
"Caressa mi ha commentato contro il Porto, quando non sono felice riguardo quella partita e quello che ha urlato. Lo ammiro come telecronista e in futuro vedremo, la vita è imprevedibile".

Zaniolo a DAZN

Com’è?
“Venivo da due anni fuori, lo sognavo. Sono felice”

Se la merita la gente.
“Questa è tutta per loro”. 

A chi la dedichi?
“Alla mia famiglia, che mi sono stati accanto in questi due anni”.