STADIO GELREDOME - Karsdorp: "Lavoriamo per raggiungere il quarto posto e andare più lontano possibile in Conference League". VIDEO!

10.03.2022 11:53 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
STADIO GELREDOME - Karsdorp: "Lavoriamo per raggiungere il quarto posto e andare più lontano possibile in Conference League". VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Ieri, dallo Stadio Gelredome, Rick Karsdorp hanno presentato la gara di domani contro il Vitesse, valida per il turno d'andata degli ottavi di finale di Conference League. 

Come di consueto, Vocegiallorossa.it ha fornito ai propri lettori le parole di Rick Karsdorp in diretta. 

Segui il calcio olandese? Il Vitesse come ti sembra?
"Difficile seguirlo, lo tengo d'occhio. Il Vitesse che ha dimostrato il proprio valore contro Tottenham e Rennais".

Com'è lavorare com Mourinho? La vita a Roma come va?
"Bello, sto giocando tantissimo. Ci chiede il massimo sempre a Trigoria. Ti da tanta carica il mister, le ultime partite sono un esempio La vita a Roma procede bene, sono appena diventato di nuovo padre". 

La Conference League?
"Dobbiamo provare a vincere, data l'eliminizione in Coppa Italia. Lavoriamo per raggiungere il quarto posto e andare più lontano possibile in questo torneo".

Le condizioni del campo?
"Ho dato un'occhiata rapida, ma anche grazie a un video che ho visto non mi sembrano ottime".

Sarai titolare domani? La Roma soffre di cali di concentrazione?
"Non so se gioco titolare. Secondo me è umano avere alti e bassi, anche a me è capitato: non siamo abituati a giocare con questa continuità. Dobbiamo ancora lavorare per raggiungere i nostri obiettivi".

Perché Mourinho è lo Special One?
"Per ciò che fa dentro e fuori al campo. Il mister è esigente, ti fa rendere al massimo. Per diversi aspetti, è un mister diverso dagli altri. Spesso corre insieme a me sulla fascia durante le partite (ride, ndr)".

Rick Karsdorp ai canali del club

"Il campionato è importante per noi, siamo ancora in lizza per entrare nelle prime quattro. Ma giocare in Europa è sempre speciale. Non è la Champions e nemmeno l’Europa League, ma per noi cambia poco. Perché in Europa si vuole sempre vincere e poi giochiamo in un torneo nuovo. Per noi è importante"

Che sensazioni ti dà tornare in Olanda?
“È sempre speciale tornare qui in Olanda. Lo scorso anno non ho potuto giocare contro l’Ajax in Europa League. Ma adesso sono a disposizione e non vedo l’ora di giocare in Olanda, sperando di centrare la vittoria. 

Come sta la squadra? In cosa siete cresciuti?
“Basta pensare alle ultime tre partite. A quella con il Verona in casa, dove eravamo sotto 2-0. Poi siamo riusciti a pareggiare e per poco non abbiamo vinto. Contro lo Spezia abbiamo giocato bene, abbiamo segnato all’ultimo minuto ma è stata una buona partita. Contro l’Atalanta abbiamo dimostrato un grande spirito di squadra. Dobbiamo continuare così e speriamo di vincere domani”.