Sabatini: "Grande intensità della squadra oggi. Il rinnovo di De Rossi arriverà"

26.10.2011 23:09 di Yuri Dell'Aquila   vedi letture
Sabatini: "Grande intensità della squadra oggi. Il rinnovo di De Rossi arriverà"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Sabatini a Sky
"Scontro di filosofie oggi? Teoricamente sì, potevamo prevederlo. La squadra si è espressa ad alta intensità con grande personalità, giocare a Genova è sempre difficile, noi con forza abbiamo lottato ma ci è andata male. Possiamo ricavare buone notizie, se ci confermiamo a questi livelli andremo lontano. I gol nel finale? Nessun calo d'intensità, la situazione del gol viene da palla ferma, è un calo d'attenzione semmai, la partta è stata importante per noi, per la nostra crescita anche se abbiamo perso e non siamo contenti. Accontentarsi del pareggio? Certo che si può, ma al nostro allenatore abbiamo chiesto di vincere sempre, vogliamo cambiare mentalità, bisogna vincere le partite. Difficoltà a creare occasioni? No, mi pare che a volte siamo latitanti negli ultimi venti metri, non facciamo la giocata mortifera, le conclusioni sono inferiori alla mole di gioco creata. Dobbiamo abituarci a trarre giovamento dalle situazioni di gioco. Borini? Ottima prova, sono contento del suo gol, è un ragazzo del '91, ottimo interprete della nostra politica".

Sabatini a Mediaset Premium
"Risultato ingiusto? Non faccio queste riflessioni, guardo come si è espressa la squadra. Oggi mi è piaciuta molto di più rispetto alla gara contro il Palermo. Se Totti può reggere questi ritmi alti della Roma? Ha già dato dimostrazione che può. A lui piace giocare in questi meccanismi, si esalta. Lo aspettiamo. Oggi sul primo gol c’è stato un errore in uscita. Il nostro obiettivo non è difenderci nell’area di rigore ma in tutto il campo. Dobbiamo migliorare sul piano dell’attenzione e questo arriverà presto".

Sabatini a Rai Sport
"Non siamo affatto preoccupati, lo saremmo se la squadra fosse rinunciataria; invece la squadra mi è piaciuta di più di quella contro il Palermo. Se sono preoccupato dal punto di vista tattico? Quello di stasera è stato un possesso palla ottimo, abbiamo voluto questo tipo di gioco e mentalità e ora dobbiamo sottoscriverli senza dubbi. Dovremo aumentare la concentrazione in certe fasi della partita. Se la Roma vuole imitare il Barcellona? No, anche se la cultura e l'estrazione dell'allenatore sono in quella direzione, noi siamo la Roma. Il primo tempo abbiamo giocato con due attaccanti esterni e nel secondo tempo addirittura con due centravanti e due esterni. Noi dobbiamo notare la crescita della squadra soprattutto da un punto di vista mentale. Roma-Milan ci dà la possibilità di tornare presto in campo e pensare subito ad altro. Se c'è troppo turn-over? Il gruppo si sta cementando in modo importante, i ragazzi accettano questa dianmica perchè l'allenatore la propone sempre in base a quello che vede. Per il contratto di De Rossi siamo a un buon punto, siamo certi di riuscire a farlo. Lui vuole continuare a giocare nella Roma ma abbiamo deciso di non stressare i tempi, lui non è che scappa. Nell'annata agonistica il contratto ci sarà. Palacio? E' un bel giocatore, abbiamo provato a prenderlo ma non c'è stata la possibilità".