Pruzzo: "La Roma non è da scudetto, può lottare per la seconda posizione con la Juventus"

04.08.2022 22:07 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Pruzzo: "La Roma non è da scudetto, può lottare per la seconda posizione con la Juventus"
Vocegiallorossa.it
© foto di Mourad Balti Touati/Photoviews

Il Bomber Roberto Pruzzo analizza il mercato sempre più scoppiettante della Roma. E a tuttomercatoweb.com dice: "I giallorossi stanno facendo il massimo, lo sforzo di questa proprietà è di livello alto... La Roma può essere in competizione per i primi quattro posti e già sarebbe un bel passo avanti. Sarà un campionato anomalo: l'anno scorso sinceramente il Milan non lo avevo messo nelle prime quattro poi e poi invece ha vinto lo scudetto. Ora tutti dicono che il Napoli arriverà quinto o sesto ma il mercato non è finito. Sembra si sia indebolito però poi c'è il campo. La Roma di sicuro è meglio dell'anno scorso".

Può essere anche da scudetto?
"Dico di no, sarebbe importante annullare la distanza tra il quarto e il sesto posto rispetto all'anno scorso. Dalla prima sarebbero ventitre i punti da annullare rispetto all'anno passato e questo gap non credo sia così facile da colmare però poi vediamo. La mia griglia vede Inter Milan in prima fila, in seconda Juventus e Roma, la terza Napoli e Lazio, la quarta Atalanta e Fiorentina, ma c'è un mercato in evoluzione".

La Fiorentina ha il problema del gol...
"Non ci si può dimenticare che l'anno scorso si partiva con i gol di Vlahovic che in effetti ha poi segnato tanto. Ora alcuni giocatori paiono in ritardo ma la Fiorentina soprattutto deve provare a non cedere Milenkovic, deve cercare di tenere il livello dell'anno scorso e migliorare se possibile".

A centrocampo si aspetta un colpo?
"È un settore dove è stato perso qualcosa però Mandragora si può inserire bene, e il lavoro di Italiano ha un anno in più. In avanti va trovata la soluzione che ti garantisca gol. Jovic? Un attaccante va anche a periodi: a volte tocca palla e fa gol altre volte va in difficoltà. Spero che al fischio d'inizio del campionato stia in una condizione ottimale. ripeto, è un campionato anomalo e partire bene è fondamentale".