Oddi: "Totti allenatore? Perché no, lo vedrei benissimo"

18.11.2014 18:55 di Alfonso Cerani   vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com, Radio Popolare Roma 103.3 FM
Oddi: "Totti allenatore? Perché no, lo vedrei benissimo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Andrea Ninni/Image

L'ex attaccante della Roma Emidio Oddi è intervenuto ai microfoni dell'Università del Calcio sulle frequenze di Radio Popolare Roma 103.3 FM. Le sue parole sono state in seguito riportate da Tuttomercatoweb.com.

Secondo te Totti potrà fare l'allenatore?
"Perché no, lo vedo benissimo".

Ci vuole cattiveria per fare l'allenatore?
"Ci vuole, lo dicono anche a me che devo essere più duro. Ho avuto grandi allenatori come Liedholm, Eriksonn, Bagnoli".

Che differenze ricordi tra questi allenatori?
"Liedholm aveva un gran carisma, ti spiegava la sua idea e riuscivi a metterla in campo senza problemi. Eriksonn studiava le partite nei minimi particolari. Bagnoli aveva un'idea di gioco più vecchia, difendeva a uomo, ma ai giocatori riusciva a far esprimere il 100%, e non sbagliava mai".

Liedholm si cimentava nelle partite di allenamento?
"Sì, nei primi anni sì. A lui piaceva tirare in porta, aveva un gran mancino. Eriksonn aveva giocato poco a calcio, e lo chiamavamo spesso per fare il torello. Liedholm ha vinto tutto con il Milan. Dopo cinque anni sbagliò un passaggio e allo stadio partì la standing ovation. Una volta nel fine partita, avevamo giocato contro il Napoli, complimentandosi con tutti mi disse di aver sbagliato tre passaggi. Quando andai a visionario il video contai i passaggi sbagliati, erano tre".

Pronostico sul prossimo turno?
"Milan-Inter dico Inter, da piccolo la tifavo.
Lazio-Juventus posso dire pareggio.
Atalanta-Roma è difficile, anche se l'Atalanta sta segnando poco, le squadre di Colantuono sono sempre ostiche da affrontare."