Oddi: "Ricordo il mio gol grazie al quale battemmo il Napoli più forte di sempre, quel giorno marcavo Maradona"

19.01.2019 12:56 di Simone Valdarchi   vedi letture
Oddi: "Ricordo il mio gol grazie al quale battemmo il Napoli più forte di sempre, quel giorno marcavo Maradona"
Vocegiallorossa.it

L'ex calciatore giallorosso Emidio Oddi è intervenuto all'interno della trasmissione "Bar Forza Lupi" in onda su Centro Suono Sport. Di seguito le sue dichiarazioni.

Ricordi il tuo gol vittoria in un Napoli-Roma?
"Lo ricordo benissimo, anche perché non ne ho fatti molti in carriera. Ma, quello fu bello e importante al tempo stesso, perché ci permise di espugnare il San Paolo. Vincevamo uno a zero, grazie ad un gol di Giannini. Io marcavo Diego Armando Maradona. Gli rubai palla e avviai il contropiede, servendo Giannini sull'esterno e inserendomi centralmente. Giuseppe mi restituì palla, quando ero al limite dell'area avversaria. Calciai al volo e feci gol a Garella, mio ex compagno ai tempi del Verona e che poi ritrovai anche a Udine. Lo presi a lungo in giro per quel gol, con cui battemmo un grandissimo Napoli. Era il Napoli di Maradona, Careca, Giordano, Carnevale e tanti altri. Probabilmente il miglior Napoli di sempre".

Il Napoli di oggi è allenato da Carlo Ancelotti, tuo compagno di squadra in quella Roma.
"Con Carletto ho condiviso sia le gioie del campo, sia il dolore dei gravi infortuni. Se avessimo avuto Ancelotti in campo nella finale di Coppa Campioni, sono convinto che l'avremmo vinta. Ma quella fu una partita segnata dal destino, con troppi episodi contrari. Il Napoli è una squadra forte, Ancelotti uno dei più grandi allenatori del mondo. Per la Roma sarà dura, ma, comunque andrà, sono certo che potrà contare sul sostegno incondizionato dei suoi tifosi".