Nainggolan: "Siamo stati criticati un po' troppo presto, io dico che possiamo divertirci"

24.09.2017 09:15 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Nainggolan: "Siamo stati criticati un po' troppo presto, io dico che possiamo divertirci"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Nainggolan a Premium Sport a fine partita

Abbiamo vinto e giocato un buon calcio, abbiamo avuto tanti sviluppi buoni ma dobbiamo gestire meglio il risultato perché se prendiamo gol andiamo in difficoltà, è importante questa vittoria per il morale. Siamo stati criticati un po’ troppo presto, il gioco non era buono dicevano ma penso che stiamo lavorando bene, dateci ancora un po’ di tempo e dico che possiamo divertire. Ambire a qualcosa in più? È presto per parlarne, quest’anno sarà sicuramente più equilibrato perché il mercato ha rinforzato diverse squadre, bisognerà lottare come faranno gli altri. Sampdoria-Roma? Oggi abbiamo vinto, poi quando la recupereremo ci penseremo, calcoleremo quei punti quando si gioca”.

Nainggolan a Sky a fine partita 

"Una buona prestazione? Sicuramente si vedono miglioramenti anche se abbiamo preso gol ma è stata colpa nostra perché ci siamo rilassati un po' troppo. Ma in queste partite capita. Se ci divertiamo? Oggi sono mancati un po' gli ultimi passaggi. Siamo stati criticati presto, dicendo che eravamo contro l’allenatore. Ma penso si stia vedendo che ci siamo messi a disposizione, cercando di fare il meglio per la Roma e in questo momento stiamo sviluppando un calcio migliore rispetto all’inizio".

Nainggolan a Roma TV

“Per arrivare lontano bisogna vincere. La mia partita? Ho avuto un problemino fisico ma questa settimana mi sono allenato benino. Mi sentivo di giocare. Avevo bisogno di minuti nelle gambe. Sono contento per il risultato. Stanno arrivando più palle gol e stiamo lavorando bene. Troppa critica su questa Roma? Per me è presto parlare adesso. Dobbiamo fare quello che stiamo facendo e cercare di fare quello che ci chiede il mister. Vedremo dove arriveremo alla fine. Ci saranno più partite interessanti rispetto al passato. Inter e Milan si sono rinforzate. Il centrocampo di oggi? L’avevo detto in passato che bisognava farci lavorare. Si stanno vedendo i risultati. Solo così possiamo migliorare. Le partite da vincere le stiamo vincendo. Tutti siamo importanti e ciò fa bene alla squadra. Il mio ruolo? Sono uno che si è sempre messo a disposizione. Faccio parte della rosa e credo che tutti ci stiamo mettendo a disposizione. Dove gioco cerco di dare il meglio sempre. Perché è presto per i bilanci? Bisogna pensare a noi e a lavorare. Altrimenti ci metteremmo pressione da soli. Contro l’Inter abbiamo giocato bene ma abbiamo perso. Dobbiamo giocare con la cattiveria giusta poi vedremo dove arriveremo. Gli errori? Penso che si sia vista negli spogliatoi la delusione per il gol preso. Cerchiamo di gestirci. Questi errori non possiamo commetterli altrimenti non potremo competere con le grandi”.