Nainggolan: "La condizione non c'entra, dobbiamo tutti dare di più"

04.02.2015 08:00 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Nainggolan: "La condizione non c'entra, dobbiamo tutti dare di più"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Nainggolan alla Rai

"Non stiamo giocando in modo fluido ma siamo convinti della nostra forza. Manca solo la vittoria per ripartire come siamo abituati a vedere la Roma. La condizione non c'entra, abbiamo fatto quattro pareggi rimontando e quindi non stiamo così male. Noi giochiamo sulla nostra forza, cerchiamo sempre di fare il nostro gioco. Ultimamente non ci stiamo riuscendo bene, siamo tranquilli e magari dobbiamo dare tutti qualcosa in più. Andare a recuperare non è sempre facile. Gervinho? E' importante per noi ma tuti danno sempre il massimo, ogni nostro attaccante ha qualità diverse e forse ci manca la sua esplosività. Ma oggi per esempio potevamo segnare subito con Florenzi e magari se vai in vantaggio la partita cambia. Sono gli episodi a decidere le partite. I tifosi? Ci sono stati vicino fino all'ultimo, sono consapevoli che la squadra è forte e sono abituati a vedere un'altra Roma. In questo momento siamo in difficoltà, stanno cercando di esserci vicino. Ci hanno chiesto di dare di più. Sono concentrato su quello che faccio giorno per giorno, per tre anni sono stato accostato a molte squadre e ho sempre datro il massimo per il Cagliari. Lo stesso vale con la Roma, tutti sanno che sono tranquillo qui. Scudetto? Io sono uno che finché la matematica te lo concede ci credo perché sennò smettiamo di giocare oggi. Io penso che la squadra forte continua a crederci e io ci credo".