Maria Sensi: "Chi festeggia la nascita della Roma oggi non è un tifoso della Roma. Spostata la nascita del club per far sparire i Sensi"

07.06.2017 10:34 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Radio
Maria Sensi: "Chi festeggia la nascita della Roma oggi non è un tifoso della Roma. Spostata la nascita del club per far sparire i Sensi"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Maria Sensi, vedova dell'ex presidente della Roma Franco Sensi, ai microfoni di Radio Radio ha parlato dell'attuale società romanista: "Ricordo che hanno messo in vendita delle maglie della Roma bianconere, che hanno dovuto incartare e rispedire a casa. Forse a Boston riescono a distribuirle... Non ne hanno venduta nemmeno una. Gli americani, per vendere le maglie, le farebbero di ogni colore. Voglio vedere chi oggi festeggia i 90 anni della Roma, chi sono i tifosi della Roma e i tifosi della parrocchietta. Ma che ne sanno loro della Roma? Non ne sanno nulla. Ci hanno tolto tutto: il logo, la data di nascita, la passione... Non lo accetto più. Chi festeggia la nascita della Roma oggi non è un tifoso della Roma. Possono dire quello che vogliono, per fare un dispetto alla nostra famiglia, ma non riusciranno a distruggerci. Se sono andati in Champions League, ci sono andati per i 'nostri' giocatori, devono ricordarselo. La data di nascita del club è stata spostata al 7 giugno per far sparire la famiglia Sensi, si dovrebbero vergognare. È uno scandalo, la nostra famiglia è stata trattata a pesci in faccia e non è giusto".