Kolarov: "La vittoria di Bergamo ci dà una spinta in più. Il mister ci ha preparato bene per il match contro l'Inter"

25.08.2017 08:25 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
Kolarov: "La vittoria di Bergamo ci dà una spinta in più. Il mister ci ha preparato bene per il match contro l'Inter"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Aleksándar Kolárov è stato intervistato da Sky Sport 24

Come arrivate alla gara contro l'Inter?
"La vittoria di Bergamo ci dà una spinta in più. Sappiamo di non aver giocato benissimo ma erano troppo importanti i tre punti. Ora ci prepariamo per la sfida di sabato".

Su quali aspetti dovete crescere?
"Dobbiamo palleggiare di più, avere di più il pallone. Sapevamo che loro avrebbero giocato bene in casa, ci sta di soffrire un po' ma abbiamo sofferto troppo. Questa settimana abbiamo parlato chiaro tra di noi, il mister ha preparato bene il match di sabato".

Icardi e Perisic?
"Li conosco bene, ma sono tutti forti nell'Inter, non solo loro due. Dobbiamo stare attenti a tutti".

Che movimenti vi chiede Di Francesco?
"Tanta attenzione sui dettagli. CI prepariamo bene per la partita".

Cosa ti ha colpito del mister?
"Lui è di nuova generazione, è giovane, punta sulla grinta, l'attenzione, il pressing alto. Mi piace questo calcio".

La Roma è pronta per vincere quest'anno?
"Vincere è sempre difficile nel calcio. Roma è una piazza importante e si si vincerà sarà importantissimo. Ce la mettiamo tutta".

Perché è così importante De Rossi nella Roma?
"Lo conosco bene, ci ho giocato contro da avversario. Lui ha qualcosa dentro che altri non hanno. Ora che lo vedo tutti i giorni sto capendo quanto sia importante per la Roma".

Totti da dirigente cosa può dare?
"Francesco lo sappiamo bene cosa significhi per il calcio italliano e per la Roma. Spero e sono sicuro ci darà tanto".

La Roma è strutturata per fare bene in Champions?
"Sono convinto faremo cose buone anche in Champions".

Qual è il tuo obiettivo di questo tuo ritorno in Italia?
"Voglio crescere ancora. Volevo tornare nel calcio italiano, che mi piace tanto. L'accordo con la società l'abbiamo trovato in due minuti".