Italia Under 21, Di Biagio: "Zaniolo può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo grazie alle sue qualità. La sua esplosione ci ha sorpreso"

08.04.2019 21:32 di Simone Valdarchi Twitter:    vedi letture
Italia Under 21, Di Biagio: "Zaniolo può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo grazie alle sue qualità. La sua esplosione ci ha sorpreso"
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Il commissario tecnico dell'Italia Under 21 Luigi Di Biagio ha parlato ai microfoni di Sky Sport, a margine della conferenza stampa di presentazione dell'evento "La notte dei Re". Queste le sue dichiarazioni su Nicolò Zaniolo: "La crescita di Zaniolo e Kean? Li conosciamo molto bene, soprattutto il bianconero che è nel giro delle nazionali giovanili da quando ha 15 anni. Abbiamo visto in loro un potenziale incredibile, ma forse non ce l'aspettavamo nemmeno noi questa loro esplosione. Il ruolo di Zaniolo? Per me è una mezzala, ma ha talmente tante doti che può giocare in tutte le posizioni del centrocampo. Ha corsa, tecnica, forza, fantasia, continuità ed equilibrio. Fiducioso di averli a disposizione o Mancini li vorrà convocare? Con Roberto parliamo quasi tutti i giorni. Sono fiducioso, ma non solo su loro due, anche su altri giocatori, più avanti faremo le nostre valutazioni".

Queste altre sue dichiarazioni, raccolte da Tuttomercatoweb.com: "Sarò coinvolto dietro le quinte, sono uno dei promotori dell'evento. Non so se farò parte della serata perché saranno giorni molto importanti per l'Under. Queste occasioni sono molto utili e importanti, anche per la beneficenza. La lotta Champions? Cambia sempre tutto, la Roma sembrava fuori ma dopo questo weekend è tornata in corsa. La differenza la farà la condizione fisica e psicologica ma anche le convinzioni. Il prossimo fine settimana ci saranno altre gare importanti. Zaniolo? La risposta è scontata, non ci aspettavamo una sua crescita così rapida. Quello che ha fatto è molto importante. Gioca già in una grande squadra, io non posso consigliargli niente per il suo futuro ma non dobbiamo pensare che giochi in una squadra di Serie B. L'Europeo? Siamo in cantatto con Mancini: la Nazionale A ha priorità su tutto e poi c'è anche il Mondiale Under 20. Dobbiamo puntare al massimo, anche se sappiamo che troveremo tante difficoltà. Chiesa? Non posso rispondere per il suo futuro, si rischierebbe di mancare di rispetto alle varie società. Kean? Ha sempre giocato da sotto età nelle Nazionali facendo la differenza e sapevamo che avrebbe potuto fare cose incredibili".

Il CT dell'Under 21, a margine dell'evento "Radio Italia con la Nazionale", ha aggiunto:

"Innanzitutto penso che Zaniolo sia un grande giocatore, esploso in maniera incredibile. Per il resto non penso di dover rispondere io su quello che farà o dovrà fare. Mi hanno chiesto se deve andare in un grande club, ho risposto che la Roma non è una squadra di Serie B, che bisogna stare attenti a certe cose. Deciderà lui cosa fare".