Garcia: "Oggi abbiamo sbagliato tutto, calciatori ed allenatore"

04.05.2014 17:14 di Marco Rossi Mercanti   vedi letture
Garcia: "Oggi abbiamo sbagliato tutto, calciatori ed allenatore"
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Garcia a Sky Sport

"Se ci può stare il calo di tensione? Abbiamo sbagliato tutto, giocatori e allenatore. Complimenti al Catania, si è vista la differenza di motivazione. L'unica cosa che non ho sbagliato è dire che il campionato fosse chiuso, ma non pensavo di vedere una partita così oggi. Bilancio della stagione? La sconfitta non cancella nulla della grande stagione, rimangono due partite e mi aspetto una risposta domenica prossima. Cos'ha in più la Juventus? L'abitudine a vincere in Italia. Noi abbiamo imparato tanto in questa stagione, ma dobbiamo finire il campionato in modo migliore. Più aspettative l'anno prossimo, cosa ci manca? Non solo la gente si aspetta che faremo meglio l'anno prossimo, anche io e anche i giocatori. Lavoreremo su questo. Per il momento bisogna solo lavorare dopo questa sconfitta, ci sarà una bella partita contro la prima in classifica e quella non la dobbiamo sbagliare. Su questo sono un po' non preoccupato, ma stupito che anche sapendo che il primo posto non era raggiungibile, quando scendiamo in campo dobbiamo dare tutto e oggi non abbiamo dato tutto. Neanche io, che ho fatto almeno una scelta per la prossima gara, quella di non vedere Castan infortunarsi. Ancora complimenti al Catania, hanno fatto in modo di vincere i duelli e hanno dimostrato che il parametro mentale è molto importante per vincere in Serie A. Il nostro gioco è rimasto negli spogliatoi, è quello il problema. Nessun movimento, nessuna scelta semplice e poca voglia in tutto. Può succedere anche questa cosa, speriamo che sarà una cosa buona per la partita di domenica prossima, dobbiamo dare una risposta. Vogliamo ringraziare i tifosi del sostegno di tutto l'anno e preparare la prossima stagione, mi aspetto questo. Una Roma che gioca con una forza mentale e con il suo gioco, solo così potremo sperare di vincere la partita di domenica prossima. Quando abbiamo perso la squadra ha poi risposto presente, speriamo che lo farà anche questa volta. Conte grande tecnico? Saremo avversari, lo dico ancora: questa partita deve servire per il futuro. Non solo sul fatto di vincere o meno, ma di andare avanti con una risoluzione positiva, il fatto di mostrare che anche quando non c'è niente da giocarci giochiamo al 100%, anche se sullo 0-2 abbiamo provato a tornare in partita e non ci siamo riusciti. La cosa positiva è che nessuno si è fatto male e che Benatia è entrato bene. Quando dico una cosa, le interpretazioni sono vostre. Quello che dico lo penso. Oggi l'allenatore della Roma è dispiaciuto di aver perso, io volevo vincere e anche i miei giocatori. Sul campo dobbiamo fare molto molto di più. I fatti di ieri? È brutto vedere questo e ascoltare questo, anche l'invasione a fine gara. Solo la partita è stata bella, è vero che vicino allo stadio non si possono vedere queste cose. Ne approfitto per dire che la partita di domenica prossima deve essere una festa, per il calcio e per i tifosi, daremo il meglio".

Garcia alla Rai

“I fatti di ieri sera in Coppa Italia? Sono cose che dobbiamo risolvere perché sono accadute troppe brutte cose, non mi è piaciuta nemmeno l’invasione di campo. Approfitto per dire che il prossimo match che avremo contro la Juventus dovrà essere una festa ed uno spot per il calcio italiano, con tanto fair-play. Ci sono delle persone che devono gestire queste cose, l’unica cosa che posso dire è che il calcio deve essere una festa, le famiglie devono riuscire a venire allo stadio con i bambini, in Inghilterra ci sono riusciti. La partita? Abbiamo sbagliato tutto, giocatori ed allenatori. Può succedere di perdere ma non in questo modo, domenica mi aspetto una risposta. Se stringerò la mano a Conte? Ho fatto Sky, Mediaset e hanno fatto la stessa domanda, io preferisco parlare di calcio, della partita di oggi, a me piace il campo e stasera abbiamo fatto male. Sulla partita di domenica posso dire che io sarò motivato perché voglio battere la Juventus e voglio preparare la stagione prossima continuando a vincere. L’unica cosa positiva di oggi è che non ci sono infortunati. Partita imbarazzante? Intanto complimenti al Catania, le motivazioni in Serie A sono tutto. I miei giocatori volevano vincere ma non è come si gioca oggi che si vince. È colpa di tutti”.

Garcia a Mediaset Premium

"Se le mie dichiarazioni hanno inciso? Può essere ma non è normale. Anche quando sappiamo che sulla classifica non c’è niente da fare sul campo dobbiamo avere un atteggiamento differente. Abbiamo sbagliato tutto oggi, anche io. Non mi aspettavo una Roma così, con molte motivazioni in meno del Catania. Complimenti a loro, che credono alla loro salvezza. La partita con la Juventus? Mi aspetto una risposta sul campo, che è sempre arrivata dopo i pochi momenti difficili. E’ stata una stagione straordinaria questa, ma siamo tutti delusi oggi: ora faremo di tutti per vincere domenica e salutare i tifosi. Se non abbiamo dato il massimo? Quando abbiamo 3 diffidati in campo la risposta è chiara: abbiamo messo i migliori giocatori in campo. Una sconfitta può succedere. Chiellini ha detto che verranno a Roma in gita? Mi aspetto una bella festa, con un fair play importante. Quello che è successo ieri è stata una brutta cosa, spero che domenica i nostri tifosi festeggeranno solo la nostra bella stagione Se quello che è successo ieri l’ha fatto riflettere sull’Italia? Non cambia nulla, sono felice e orgoglioso di lavorare qui. Non possono succedere queste cose vicino a uno stadio, in più non capisco neanche l’invasione del campo. Preoccupato per la prossima stagione? Dobbiamo finire bene questa stagione, sfruttare la lezione di oggi e poi lavorare con la società per l’anno prossimo. Complimenti a Conte? Strano che mi chiediate tutti questa cosa (ride, ndr). Io ho detto quello che ho detto, se volete capire capite".

Garcia a Roma Channel

"Oggi il nostro bel gioco è rimasto negli spogliatoi e si è vista la sifferenza di motivazioni tra il Catania e noi. Anche se inconsapevolmente non abbiamo fatto di tutto per vincere, abbiamo sbagliato tutto e domenica prossima mi aspetto una risposta sul campo. Volevo fare in modo di allungare la striscia di 9 vittorie consecutive, non è successo e ho sbagliato anche io pensando più alla gara di domenica prossima per non vedere Castan infortunato. Ora abbiamo tutta la settimana per lavorare e speriamo di vedere una bella Roma domenica che dia tutto in campo per ringraziare i nostri tifosi, sarebbe importante fare una bella festa. Rimangono due partite e se vogliamo disputare bene la prossima stagione dobbiamo finire bene questa. Dopo una sconfita il gruppo ha sempre mostrato un atteggiamento positivo, è quello che mi aspetto. L'unica cosa che non ho sbagliato nel week end è dire che il campionato era chiuso però anche quando non conta più per la classifica bisogna essere all'altezza della nostra stagione. Questa sera non lo siamo stati. Benatia? Era importante per lui tornare in campo e vedere di essere guarito perché Toloi è infortunato ed è meglio avere Mehdi domenica prossima". 

Garcia in conferenza stampa

"Scudetto della Juventus? Bisogna tornare solo a ieri, avevo già detto che il campionato era chiuso. Abbiamo sbagliato tanto questa sera, tutta la squadra e anche l’allenatore. L’unica cosa che non ho sbagliato è stato dire quella cosa ieri. Motivazioni diverse alla base della sconfitta? Una parte delle spiegazioni è li. Vittoria meritata del Catania, quando una squadra non dà tutto in campo non puoi sperare. Puntavamo a vincere, non è successo e mi dispiace, ma non cancella una stagione straordinaria che non è ancora finita. Mi aspetto una risposta domenica prossima. Se mi aspettavo una prestazione così volitiva e determinata del Catania? Sì, loro si giocavano la salvezza e hanno dato tutto, alla fine hanno raccolto il giusto. Noi abbiamo fatto tanti errori, abbiamo preso due contropiedi nel primo tempo. L’unica cosa positiva è stata non aver infortunati e squalificati per la settimana prossima. Perché Gervinho fuori? Ho fatto in modo di mettere la migliore squadra, 3 diffidati erano in campo e volevo vincere. Ho fatto uscire Castan per non rischiare, in un momento ho pensato più alla prossima gara ma puntavo a vincere. Ora dobbiamo tornare subito a un atteggiamento più positivo. Cosa vorrebbe dire una vittoria contro la Juve? Sarebbe soprattutto dimostrare che possiamo rispondere dopo un momento negativo (e non è successo molte volte in questa stagione, viste le vittorie), che il gruppo ha carattere. Mi aspetto soprattutto una bella festa, che ci sia fair play. Faremo di tutto per ringraziare i tifosi. Speriamo di fare il nostro gioco, che oggi è rimasto negli spogliatoi. Ieri ho ascoltato e sentito di tutto, era difficile fare una festa ieri, non so se c’era qualcosa che ha avuto a che vedere con il calcio. E quell’invasione di campo con il Cagliari ha poco a che vedere con i festeggiamenti di un trofeo".