Di Biagio su Roma-Milan: "Prevedo un grande spettacolo, la Roma cercherà di imporre il proprio gioco"

20.12.2012 14:14 di Greta Faccani Twitter:    vedi letture
Fonte: romanews.eu
Di Biagio su Roma-Milan: "Prevedo un grande spettacolo, la Roma cercherà di imporre il proprio gioco"
Vocegiallorossa.it
© foto di Filippo Gabutti

Luigi Di Biagio, ex giocatore giallorosso dal 1995 al 1999, ha fatto il punto sul momento della Roma e sul match che il club capitolino disputerà sabato sera contro il Milan alle ore 20.45. Ecco uno stralcio della sua intervista.

La Roma è caduta a Verona con il Chievo dopo 5 vittorie consecutive. Dove hanno sbagliato i giallorossi?
"Quando si perde non si può risolvere il tutto con chi ha sbagliato e chi no. Sicuramente la prestazione della Roma è stata al di sotto rispetto a quelle delle partite precedenti, sia per il campo pesante sia per altre problematiche che sono sorte. Poi, comunque, non è detto che la prestazione vada di pari passo con il risultato".

Sabato la Roma giocherà contro il Milan. Che partita immagina?
"Prevedo un grande spettacolo. Stiamo parlando di due squadre che cercano la vittoria comunque e sempre. La Roma cercherà di imporre il proprio gioco e potrà, per certi versi, essere facilitata dall'atteggiamento del Milan rispetto a quello di una piccola squadra".

Sempre a proposito della sfida con i rossoneri, come vede un'eventuale presenza in campo di Romagnoli, il giovanissimo difensore che ha debuttato nella partita contro l'Atalanta?
"Secondo me Alessio è pronto per il grande salto. E' un ragazzo molto serio ed è cresciuto tanto. E' l'ennesima vittoria del settore giovanile della Roma. Credo che il mister nel momento in cui riterrà opportuno farlo giocare non si farà certo condizionare dall'età del ragazzo. Speriamo che risolva il problema che ha avuto in settimana a livello femorale che non gli ha permesso di giocare con l'U21. Speriamo davvero che stia meglio perché vedere giovani giocare ad un certo livello è sempre piacevole", ha detto a romanews.eu.

Come non ricordare quel 5-0 del maggio del 1998 e naturalmente la sua doppietta...
"Quella fu una partita targata Zeman visto che al primo eravamo tempo sul 4-0 e non c'è mai stata partita. Mai abbiamo giocato in modo così spettacolare. Sicuramente un piacevole ricordo vista anche la doppietta personale. Filò tutto in maniera molto liscia. Era maggio, una delle ultime partite prima dei mondiali del '98, eravamo lanciatissimi, gli avversari un po' meno. Io feci uno dei gol più belli con la maglia della Roma. Un bel ricordo davvero".