Cerezo: "La Roma ha preso la giusta via. Neymar e Ganso possono migliorare a livello di testa"

12.04.2011 19:35 di Greta Faccani   vedi letture
Fonte: Radio Radio
Cerezo: "La Roma ha preso la giusta via. Neymar e Ganso possono migliorare a livello di testa"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico de Luca

Oggi pomeriggio su Radio Radio sono intervenuti Bruno Conti e Toninho Cerezo, mentre era presente in studio Pruzzo. I tre si sono scambiati battute sul passato e sulla situazione attuale della Roma.
 

Cerezo: "Bruno sei un grande, anche come Direttore Sportivo. Chi correva nella Roma? Io, Carletto (Ancelotti, ndr) e Bruno. DiBartolomei non correva tanto. Pruzzo sembrava che prendeva il sole, ma lo faceva bene. La palla grazie a noi, ti arrivava sempre pulita Roberto. Perché la nostra Roma non ha vinto tanto? Eravamo uno squadrone. Il calcio è fatto così. Ho parlato con Paulo Roberto Falcao in questi giorni. Lui è a Porto Alegre, io sono a Belo Horizonte. Devo finire il corso di prima categoria in Italia. Adesso sono fermo, ma adesso inizio a lavorare. Sono stato lontano da casa. Se seguo la Roma? Sì. Credo che ora abbia intrapreso la via giusta. Se era più forte la Roma o la Samp nella quale giocavo? Entrambe grandi. La Roma aveva più esperienza, la squadra di Genova era più forte. Mi fa piacere essere sempre stato idolo. Mi è successo perché io volevo solo giocare a pallone, non volevo essere protagonista. Hernanes? Ha grande tecnica, può imparare molto in Italia. Ha un buon dribbling, ha visione di gioco, è giovane. A San Paolo ha fatto grandi partite. Leonardo? Ha tutte le carte in regola per fare l’allenatore. Adriano? Il problema non era la Roma. Neymar e Ganso? Sono giovani, possono migliorare a livello di testa".

Bruno Conti: "Toninho era un fenomeno e sta in formissima anche ora. Anche lui c’ha il baffo come il bomber".