Capello: "Volevo Chiellini alla Roma, fui contento di trovarlo alla Juventus. Mancini ragazzo serissimo, Cassano si è fatto male da solo"

09.05.2020 15:30 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Capello: "Volevo Chiellini alla Roma, fui contento di trovarlo alla Juventus. Mancini ragazzo serissimo, Cassano si è fatto male da solo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Ai microfoni di Sky Sport, Fabio Capello ha parlato della trattativa che portò in bianconero Giorgio Chiellini, che coinvolgeva anche alla Roma: "Giocava nel Livorno e venne acquistato dalla Roma, lo vidi giocare una partita, prendemmo il 50%. L'altro 50% lo acquistò la Juventus e alle buste la Juventus fece un'offerta superiore alla Roma. Fui molto contento di ritrovarlo a Torino". 

Su Amantino Mancini.
"È un giocatore che mi è piaciuto subito, avevo bisogno di un giocatore del genere. Era un ragazzo serissimo, bravissimo sotto tutti gli aspetti. Ha fatto parte del gruppo in modo positivo".

Su Cassano.
"Aveva e ha ancora adesso delle qualità tecniche e una visione di gioco come Totti. La differenza tra lui e Totti è che Cassano aveva più facilità di dribbling e aveva visione di gioco negli ultimi metri. Poteva essere uno che faceva gol, non calciava come Totti. Poteva fare la differenza in qualsiasi momento. La genialità di Cassano era unica. Purtroppo si è fatto male da solo. È un ragazzo buonissimo e generoso, ma gli dicevo di fare questo e quest'altro, che aveva bisogno di migliorarci, lui annuiva per un minuto e mezzo. Mi ricordo una volta, gli dissi di andare piano con la macchina, ci trovammo fuori Roma per un mesetto, mi disse di sì, lui andò a manetta sulla corsia d'emergenza".