I numeri di... Real Madrid-Roma 3-0: spagnoli avanti sotto ogni aspetto statistico, monologo blancos con 30 tiri in porta. Bene Olsen con 8 parate decisive

20.09.2018 21:13 di Andrea Cioccio  articolo letto 6185 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Cioccio
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
I numeri di... Real Madrid-Roma 3-0: spagnoli avanti sotto ogni aspetto statistico, monologo blancos con 30 tiri in porta. Bene Olsen con 8 parate decisive

La Roma ci ha provato con tutte le sue carte, ma non ha potuto nulla contro questo Real Madrid. Sia la bravura delle merengues, sia il momento delicato in casa giallorossa hanno contribuito a questa pesante sconfitta, la prima in campo europeo della stagione. Primo tempo abbastanza buono (seppur con molti tiri subiti), si era riusciti a tenere a bada i tre volte campioni d'Europa in casa loro, ma la punizione-gioiello di Isco ha smorzato gli animi di allenatore, giocatori e tifosi. Il girone è ancora lungo e c'è tempo per rimediare: non si chiedeva di certo l'impresa, piuttosto si sperava. Tuttavia, c'è un dato preoccupante che riguarda la fase difensiva: nelle ultime 4 trasferte europee sono stati subiti 14 gol.

Sotto il punto di vista statistico, c'è poco da dire. Gli spagnoli sono stati padroni assoluti del campo, sia per quanto riguarda il possesso (62% a 38%), sia per quanto riguarda le conclusioni verso la porta di Olsen, 30, contro le 13 giallorosse. Blancos anche più precisi, con 11 tiri nello specchio della porta, rispetto alle sole 4 dei capitolini. Il dato dei passaggi completati fa riflettere: 555 per il Real, 315 per la Roma. 240 in meno, che vogliono significare, oltre alla poca gestione del gioco, la poca lucidità nelle scelte. Madrileni più lucidi anche sotto il punto di vista fisico, con 46 palloni recuperati contro i 33 degli uomini di Di Francesco. Per quanto riguarda i portieri, ottima prestazione di Robin Olsen che, nonostante i tre gol subiti su cui non poteva nulla, ha effettuato 8 parate decisive che hanno evitato un passivo maggiore. Bene anche Navas con 4 parate importanti.

Per chiudere qualche curiosità statistica: la Roma ha vinto solo una delle ultime 16 trasferte europee (quella contro il Qarabag della scorsa edizione), ottenendo 6 pareggi e 9 sconfitte; i giallorossi prendono gol in trasferta in Champions League da ben 28 partite (ultimo clean sheet a Lione nel 2007); l'ultima sconfitta del Real al Bernabeu nella fase a gironi della Champions risale al 2-3 contro il Milan nel 2009, dopodiché 22 vittorie e 3 pareggi; Edin Dzeko non ha trovato la rete questa sera dopo aver segnato in tutte le ultime 5 partite di coppa (2 Liverpool, 2 Barcellona, 1 Shakhtar).

REAL MADRID-ROMA - MERCOLEDì 19 SETTEMBRE 2018 (21:00) - STADIO SANTIAGO BERNABEU DI MADRID

Durata incontro: 90'+4
Marcatori: 45' Isco, 58' Bale, 91' Mariano.
Ammoniti:  Ramos, De Rossi, Dzeko.
Possesso palla: 59% (M)-41% (R)
Tiri totali: 30 (M)-12 (R)
Tiri in porta: 11 (M)-4 (R)
Parate: 4(M)-8 (R)
Falli commessi: 7 (M)-4 (R)
Contrasti: 15 (M)-12 (R)
Palle recuperate: 45(M)-35 (R)
Angoli: 16 (M)-11 (R)
Fuorigioco: 2 (M) - 3 (R)
Passaggi riusciti: 555 (M) - 315 (R)
Cross totali: 28 (M) - 18 (R)