I numeri di... Lazio-Roma 1-1: i giallorossi si fanno recuperare ancora una volta, ma i rimpianti sono a tinte biancocelesti

02.09.2019 22:20 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Valdarchi
© foto di www.imagephotoagency.it
I numeri di... Lazio-Roma 1-1: i giallorossi si fanno recuperare ancora una volta, ma i rimpianti sono a tinte biancocelesti

Termina in parità il derby numero 173 della storia romana. Per la cinquantanovesima volta negli incontri ufficiali, la stracittadina termina con il segno "X" che porta alla Roma il secondo punto in campionato, in uno scontro diretto che probabilmente i biancocelesti avrebbero meritato di vincere. Come accaduto all'esordio contro il Genoa, la squadra di Fonseca vanifica il vantaggio iniziale (trasformazione dagli undici metri da parte di Kolarov) e vengono raggiunti al tredicesimo della ripresa dalla rete di Luis Alberto. Roma che va alla sosta imbattuta, ma ancora a secco di vittorie. La caccia ai tre punti ripartirà tra quindici giorni, con la sfida casalinga al Sassuolo.

LE STATISTICHE - Due gol e mille emozioni all'Olimpico, con le due compagini che hanno collezionato 6 legni (4 per i padroni di casa e 2 per la Roma). Gli uomini di Inzaghi hanno creato molto di più, dominando quasi tutte le statistiche, anche se il possesso palla è risultato essere in equilibrio: 51% a 49% per i laziali. Lulic e compagni hanno tirato 23 volte, contro le 11 dei romanisti, centrando lo specchio in 13 occasioni. Pau Lopez ha avuto un pomeriggio impegnativo, respingendo 6 conclusioni avversarie con alcuni interventi davvero decisivi ai fini del risultato. Da sottolineare il dato relativo ai contrasti: nonostante la sfera sia stata spesso tra i piedi di giocatori della Lazio, i contrasti tentati dai giallorossi sono stati solamente 17 (di cui 10 riusciti), contro i 33 dei laziali. Pur non essendo stato uno tra i derby più nervosi della storia, l'arbitro Guida ha estratto 7 cartellini gialli.

I SINGOLI - In una partita complicata, c'è da evidenziare l'eccellente prova difensiva di Alessandro Florenzi. Il numero 24 fino ad un quarto d'ora prima del fischio d'inizio sarebbe dovuto partire da esterno alto a sinistra, ma visto il forfait di Zappacosta si è riposizionato nella linea di difesa. Florenzi non si è scomposto e ha tirato fuori una prestazione convincente, fermando per 10 volte (più di ogni altro suo compagno di reparto), la manovra avversaria. Pochi spunti offensivi, non aiutato da un Ünder in ombra, ma tanto sacrificio per il classe '91 che è arrivato a quota 264 presenze con la Roma.
Premesso che il gioco di Fonseca permette spesso ai trequartisti di arrivare alla conclusione grazie al lavoro di raccordo del centravanti, a discapito delle sue opportunità di realizzare reti, vedere finire la partita di Edin Dzeko con 0 tiri collezionati è indice di una scarsa pericolosità offensiva. Il centravanti bosniaco è stato messo al centro del progetto con il rinnovo, ora il tecnico deve trovare il modo di calibrare il gioco per donargli una centralità anche in mezzo al campo.
Il migliore in campo è stato Luis Alberto. Il fantasista spagnolo, oltre a trovare il gol del pareggio, ha servito 5 passaggi chiave ai suoi compagni che però non li hanno sfruttati al massimo.

LAZIO-ROMA 1-1 - DOMENICA 1° SETTEMBRE 2019 (18:00) - STADIO OLIMPICO DI ROMA

Durata incontro: 90'+4
Marcatori: 17' rig. Kolarov (R), 58' Luis Alberto (L).
Ammoniti: Luiz Felipe (L), Zaniolo (R), Immobile (L), Radu (L), Florenzi (R), Acerbi (L), Santon (R).
Possesso palla: 51% (L) - 49% (R)
Tiri totali: 23 (L) - 11 (R)
Tiri in porta: 13 (L) - 5 (R)
Occasioni da gol: 14 (L) - 5 (R)
Parate: 1 (L) - 6 (R)
Falli commessi: 15 (L) - 13 (R)
Contrasti: 33 (L) - 17 (R)
Palle recuperate: 17 (L) - 10 (R)
Palle perse: 10 (L) - 17 (R)
Angoli: 8 (L) - 4 (R)
Fuorigioco: 2 (L) - 0 (R)
Passaggi riusciti: 331 (L) - 314 (R)