Roma-Empoli - I duelli del match

03.10.2021 15:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Empoli - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Alle ore 18:00 la Roma scende in campo contro l'Empoli in un match valido per la settima giornata di Serie A.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

VINA-STOJANOVIC - Reduce dalla pessima prestazione nel derby, Matias Vina ha goduto di 90' di riposo contro lo Zorya Luhansk e questa sera tornerà a presidiare l'out di sinistra, con l'obiettivo di cancellare l'ultima gara. Da buon uruguaiano, non gli mancherà la forza e la grinta per ripartire e, per farlo, dovrà contenere le possibili sortite offensive di Stojanovic. Il suo collega (di ruolo) toscano, infatti, è un calciatore dotato di buona tecnica, con un discreto dribbling e conduzione del pallone, che lo porta a spingersi offensivamente tentando di attaccare anche dentro al campo. Forse non sarà Felipe Anderson, ma Vina dovrà comunque prestare parecchia attenzione.

CRISTANTE-BAJRAMI - Nelle ore scorse si è vociferato di un possibile riposo per Cristante causa diffida (dopo la sosta c'è Juventus-Roma). Tuttavia, Mourinho ha fatto intendere in conferenza stampa di non badare troppo a questo, pertanto ci aspettiamo di vederlo accanto a Veretout. Il numero 4, che ha giocato 90' contro lo Zorya Luhansk, dovrà fare un ultimo sforzo fisico prima della pausa (per modo di dire, visto che è stato convocato dal CT Roberto Mancini) e arginare il fantasista Bajrami, anima della squadra dai cui piedi passano le principali azioni degli uomini di Andreazzoli.

ABRAHAM-VITI - Ieri ha compiuto 24 anni, stimolo in più per fare bene e trascinare la Roma a suon di gol. Il soggetto è Tammy Abraham, pronto a replicare la marcatura di giovedì contro lo Zorya Luhansk anche in campionato. L'inglese si scontrerà con il centrale sinistro Viti, non fortissimo fisicamente e piuttosto aggressivo in marcatura. Abraham, pertanto, potrebbe sfruttare la sua dote di giocare sull'anticipo per superare la sua marcatura, trovandosi così pronto per concludere nella porta difesa da Vicario.