Juventus-Roma - I duelli del match

06.02.2021 15:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Juventus-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Alle ore 18:00 torna in campo la Roma di Paulo Fonseca, attesa dalla complicata trasferta di Torino contro la Juventus di Andrea Pirlo.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

IBANEZ-RONALDO - Con l'infortunio accorso a Smalling, Ibanez scalerà dal centro-sinistra per posizionarsi proprio tra Mancini e Kumbulla, nella posizione solitamente occupata dall'inglese. Sarà suo, dunque, il compito di guidare il reparto nella - probabilmente - partita più difficile del campionato, con l'obiettivo di riscattarsi dopo la figuraccia nell'ultimo big match disputato, che risale al derby del 15 gennaio scorso. Una serata che si prospetta impegnativa dal momento che Ibanez dovrà contenere per quanto possibile Cristiano Ronaldo, un calciatore che non ha ovviamente bisogno di presentazione. 36 anni compiuti ieri, il numero 7 vuol continuare a segnare e raggiungere il ceco Bican nella classifica all-time di tutti i tempi a livello di marcature, con Ibanez che proverà a rovinargli la festa e rallentare la rincorsa a tale record.

CRISTANTE-RABIOT - Con Dzeko privato della fascia e il nuovo capitano Pellegrini squalificato, sarà il numero 4 a indossarla in uno dei match più sentiti dalla tifoseria giallorossa. Abbiamo trattato molte volte sulle nostre pagine della duttilità tattica dell'ex Atalanta, acquistato come trequartista dagli orobici, ma utilizzato come mediano, mezzala e addirittura difensore centrale nei suoi tre anni nella Capitale. Questa sera dovrebbe schierarsi in mezzo con Villar e Veretout, rinforzando così il centrocampo capitolino e battagliando con Adrien Rabiot. Dopo un buon avvio, il francese ha subìto un periodo di netta flessione, ma Pirlo continua a credere in lui e gli concederà un'importante chance per metterlo in difficoltà in vista dei futuri incontri.

KARSDORP-CHIESA - Il laterale olandese, al di là di qualche uscita a vuoto, sta vivendo una stagione complessivamente buona dal punto di vista personale. Tornato nella Capitale dopo il prestito al Feyenoord, Fonseca lo ha eletto titolare della fascia destra e lo sarà anche in occasione della delicata partita contro la Juventus. Ancor più insidioso, inoltre, sarà il suo avversario che presidierà la sua corsia, ossia Federico Chiesa. Dopo aver iniziato la stagione con la Fiorentina, il classe '97 è poi approdato a Torino nelle ultime ore del mercato estivo. Superato il fisiologico periodo di ambientamento, adesso Chiesa è uno degli insostituibili di Pirlo, che sfrutta la sua corsa e i suoi inserimenti per punire gli avversari.