Bodø/Glimt-Roma - I duelli del match

07.04.2022 18:10 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Bodø/Glimt-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Dopo aver ottenuto una vittoria di misura a Marassi contro la Sampdoria, oggi alle 21:00 la Roma torna in campo contro il Bodø/Glimt, nei quarti di finale di andata della Conference League. Nella partita di questa sera, i giallorossi di José Mourinho sono chiamati al riscatto dopo la brutta sconfitta subita in Norvegia a ottobre.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

ZALEWSKI-SAMPSTED - Il giovane esterno giallorosso sta impressionando sempre di più. Oggi è chiamato a un ulteriore step, fare la differenza anche in Europa. Di fronte troverà Sampsted, un terzino forte fisicamente, ma poco agile. Zalewski, dunque, potrà certamente mettere in difficoltà il suo avverasario, grazie alla sua velocità e al suo ottimo dribbling. Dall’altra parte, però, dovrà stare attento a non farsi sovrastare fisicamente. Sulle palle altre potrà andare in difficoltà, ma palla al piede e nello stretto potrà certamente fare la differenza.

OLIVEIRA-VETLESEN - Nelle ultime partite, Oliveira si è fatto apprezzare per un ottimo spirito di sacrificio in fase difensiva.  Nella gara di oggi dovrà continuare questo trend positivo, perché dalle sue parti agirà Vetlesen, una mezzala dotata di buona tecnica e discreta visione di gioco. Gran parte delle azioni del Bodø/Glimt passano per i suoi piedi, riuscire ad arginarlo sarà quindi molto importante. Inoltre, il centrocampista giallorosso dovrà contribuire anche alla fase offensiva con i suoi inserimenti. La sua esperienza nelle competizioni europee potrà certamente essere utile alla squadra.

IBANEZ-SOLBAKKEN - Il numero 3 giallorosso è chiamato a una sfida non semplice: marcare Solbakken. L’esterno norvegese ha segnato una doppietta in quella terribile serata di ottobre, riuscire a limitarlo è quindi fondamentale. Solbakken è dotato di buona fisicità, grande velocità e buon dribbling, doti non semplici da arginare. Ama partire molto largo, sarà quindi importante anche l’aiuto che Zalewski darà in fase di copertura a Ibanez. Il difensore brasiliano ha le carte in regola per poter fermare il suo avversario, ma non dovrà concedersi nessuna distrazione.