ESCLUSIVA VG - Empoli Ladies, Polli: "La Roma ha delle individualità importanti. Dovremo essere squadra, senza avere paura dell'avversario"

05.09.2020 11:50 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
ESCLUSIVA VG - Empoli Ladies, Polli: "La Roma ha delle individualità importanti. Dovremo essere squadra, senza avere paura dell'avversario"

Oggi andrà in scena la terza giornata della Serie A Femminile, con la Roma di coach Bavagnoli alle prese con la sfida complicata contro l'Empoli Ladies. Le due squadre si sono affrontate già lo scorso agosto, nell'ultimo match amichevole prima dell'inizio della stagione (3-2 per le giallorosse). Tra chi si è messa maggiormente in luce in questo avvio di stagione c'è certamente Elisa Polli, attaccante dell'Empoli, protagonista con una tripletta segnata alla prima giornata contro San Marino e una rete in mezza rovesciata contro la Juventus. Queste le sue dichiarazioni in esclusiva a Vocegiallorossa.it. 

Quattro gol nelle prime due partite in Serie A con la nuova maglia dell'Empoli. Ti aspettavi un impatto subito così incisivo?
"Non mi aspettavo di realizzare tutte queste reti, ma sono felice per questo inizio. Speriamo di continuare su questa strada ed essere ancora più incisiva". 

Dopo la tripletta al San Marino hai confermato le tue doti da bomber con la rete in acrobazia contro la Juventus campione d'Italia. Un'impresa sfiorata e una gara ricca d'emozioni contrastanti per te, con il penalty del 4-3 definitivo causato da un tuo tocco con il braccio. Quale stato d'animo ha prevalso?
"Sicuramente c’è stato del rammarico per non avere portato a casa dei punti. Abbiamo disputato una buona gara e potevamo conquistare sicuramente dei punti, ma allo stesso tempo abbiamo preso consapevolezza di potercela giocare con chiunque ed essere una squadra coraggiosa. Per quanto riguarda il tocco di mano, può capitare. Dispiace che sia capitato alla fine, ma la prestazione rimane". 

Sabato ospitate la Roma, uno dei match più interessanti della giornata. Si può considerare come una sorta di prova del nove per avere un'indicazione di quale ruolo potrete recitare in stagione?
"La partita di sabato non sarà la prova del nove, perché il campionato è ancora lungo e affronteremo tutte le squadre con lo stesso atteggiamento. Sabato dobbiamo ripetere quello che abbiamo fatto vedere in queste prime due gare, affrontando la Roma come sappiamo fare". 

Roma che hai affrontato nell'amichevole disputata subito prima dell'inizio della Serie A. Che partita ti aspetti e quale pensi possa essere la chiave del match?
"La partita di sabato sarà una partita tosta e bisogna stare molto attente per tutti i minuti di gioco, perché la Roma ha delle individualità importanti! Non bisogna concedere niente! Noi dovremo cercare di fare il nostro gioco, senza avere paura dell’avversario, ma soprattutto dovremo essere squadra: penso che questa sia la chiave!".

La Nazionale giocherà il 27 ottobre proprio a Empoli, un motivo in più per continuare su questi livelli? Speri in una chiama della CT Bertolini?
"A prescindere della Nazionale, io continuerò a lavorare così, cercando di dare il massimo sempre. E solo così posso sperare in una chiamata della Ct Bertolini".