Giovani Giallorossi Crescono - 1vs1 con... Enrico Citro

10.02.2012 18:21 di Alessandro Paoli   vedi letture
Giovani Giallorossi Crescono - 1vs1 con... Enrico Citro
Vocegiallorossa.it
© foto di Ninni Cannella/TuttoLegaPro.com

L'avevo rivisto la scorsa stagione quando, dalla Cavese in Lega Pro - Prima Divisione, dove era in prestito dalla Roma, tornò per la 63° Viareggio Cup - Coppa Carnevale a rinforzare la Primavera di Alberto De Rossi, lo ritroviamo in comproprietà con il Latina dopo che, aveva iniziato l'attuale stagione, in forza all'Avellino. Stiamo parlando di Enrico Citro (centrocampista centrale, classe '91). La redazione di Vocegiallorossa.it lo ha contattato telefonicamente per farsi raccontare un po' il suo momento.

Citro, come giudica questa sua stagione calcistica?

"Non era iniziata nel migliore dei modi con l'Avellino (Lega Pro - Prima Divisione, ndr) poi, per fortuna, sono passato a gennaio a Latina (Lega Pro - Prima Divisione, ndr) dove le cose stanno andando decisamente meglio".

Proprio con la nuova maglia ha anche realizzato un gol all'esordio da titolare contro il Pergocrema (Pergocrema-Latina 1-1, ndr).

"Sì, sono molto contento perché è stato un ottimo biglietto da visita".

Lo scorso anno lei fece benissimo alla Cavese. Non pensava di poter avere un chance magari in una categoria superiore.

"Non ci sono state offerte da categorie più alte. Evidentemente non sono ancora pronto. Credo che un giocatore militi nella categoria che merita".

Sta seguendo la Roma?

"Certamente. Come tifoso, come calciatore sono un tutt'uno con la maglia del Latina".

Cosa pensa dei tanti giovani che ha lanciato il tecnico asturiano Luis Enrique? Non ultimo Piscitella (attaccante esterno, classe '93).

"Sono molto contento per questi ragazzi. Al di là del fatto che se lo stiano meritando, va detto anche che Luis Enrique ha avuto il coraggio di puntare su di loro. Non sono sorpreso da questa cosa perché in Spagna c'è una mentalità completamente diversa dalla nostra".

Un suo giudizio sull'idea di gioco di Luis Enrique?

"Mi piace tantissimo. Anche se non si stanno vedendo i risultati aspettati, credo che arriveranno a breve. E' una filosofia di gioco che trovo molto interessante".

Spera di poter avere una chance in futuro con la Prima Squadra della Roma? Magari anche da giugno.

"Ci sono tanti ragazzi tra prestiti e comproprietà, parecchi giocano anche in categorie superiori. Io penso al Latina adesso".

In chiusura. Quale sono i suoi obiettivi con la maglia del Latina?

"Fare bene. Migliorare tutto il migliorabile ma soprattutto dare sempre tutto per questa piazza e questi tifosi".