ESCLUSIVA VG - De Rossi: "La Juve è una buonissima squadra. Abbiamo voglia di far bene"

20.02.2012 14:00 di Alessandro Paoli   vedi letture
Luciano Sacchini
Luciano Sacchini
© foto di Voce giallorossa

A poche ore dalla partita più importante sin qui della stagione della Primavera giallorossa, la finale della 64° Viareggio Cup - Coppa Carnevale contro la Juventus, la redazione di VoceGialloRossa.it ha contattato telefonicamente il tecnico della Roma Alberto De Rossi. Queste le sue dichiarazioni rilasciate in esclusiva a VoceGialloRossa.it

De Rossi, siete pronti per la finale? Il gruppo come ha vissuto la vigilia di questa partita?

"Siamo pronti. La squadra sta benissimo, ha vissuto questa vigilia con molta professionalità. I ragazzi sanno che contro la Juventus è un'occasione importantissima".

Nego ha recuperato dal colpo patito in semifinale contro la Fiorentina?

"Ha ancora un vistoso ematoma sul polpaccio ma non credo che vorrà saltare una finale prestigiosa come quella del Viareggio per un semplice colpo, seppur forte, subito nella precedente gara. Come al solito, deciderò all'ultimo basandomi sulle condizioni del ragazzo".

Il Viareggio manca nelle vostre bacheche da 21 anni. Quanta voglia avete di vincere questo trofeo?

"La Roma ha sempre voglia di vincere. Figuriamoci in un torneo prestigoso come il Viareggio. Siamo concentrati per fare bene come sappiamo fare".

La sua opinione sull'avversaria: la Juventus di Baroni?

"La Juventus è un'ottima squadra, composta di buonissimi calciatori. Credo che sarà una bella partita perché anche la Juventus, come noi, ha una filosofia di gioco basata sul giocare la palla e proporre calcio. E' giusto che squadre con queste caratteristiche arrivino in finale. Non dimentichiamoci che stiamo sempre parlando di Settore Giovanile dove l'obiettivo primario è formare calciatori per il calcio dei grandi".

In chiusura. Non avete pensato neanche per un attimo di perdonare Ciciretti ed averlo a disposizione?

"La società è stata chiarissima sulla decisione presa. Come per la Prima Squadra, il codice etico della Roma è esteso a tutte le categorie, Primavera compresa. La Roma non mai stata una squadra protagonista di certi episodi, chi ci conosce lo sa. Sono stati presi dei provvedimenti e noi tutti dobbiamo rispettarli".