Palla a Petrachi

24.01.2020 08:27 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Fonte: L'editoriale di Alessandro Carducci
Palla a Petrachi

Il 31 gennaio chiuderà la sessione invernale di mercato. Prima della gara contro la Juventus, Petrachi ha promesso che dell’esterno offensivo ne parleremo nei prossimi giorni. Fonseca, a fine gara, ha ammesso di aspettarsi due giocatori dal mercato. D’altronde, prima della gara contro i bianconeri risultavano infortunati Zappacosta, Mirante, Pastore, Zaniolo, Mkhitaryan e Perotti. Numericamente un numero non estremamente elevato ma con giocatori quasi tutti concentrati nel reparto offensivo. Motivo per cui Fonseca è stato costretto a schierare un Kluivert palesemente fuori condizione mentre Ünder, dopo un girone passato in naftalina, è tornato per forza di cose a essere un titolare inamovibile. A ciò che si aggiunga che quando manca Dzeko la Roma perde tanto, tantissimo, sicuramente troppo. Quello dell'attaccante sarebbe forse l’acquisto più urgente da fare, con la difficoltà enorme di riuscire a trovare un’altra squadra a Kalinic (con il benestare dell’Atletico Madrid) e di trovare un rinforzo a costo praticamente zero. Non un calciatore per far numero ma uno in grado di essere efficace quando il bosniaco non può giocare.
Da Torino la Roma si porta a casa il buon approccio alla gara, la minima reazione nella ripresa ma soprattutto la mancanza di reazione dopo il vantaggio bianconero.
Una squadra apparsa stanca, forse con la testa al derby, forse logorata dalle tante, e spesso lunghe, assenze o forte in attesa del mercato. Come tutti noi.