Il merito di Fonseca

30.10.2019 12:00 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Fonte: L'editoriale di Alessandro Carducci
Il merito di Fonseca

Sarebbe stato molto facile trasformare la frustrazione per gli errori arbitrali e per gli infortuni in rabbia negativa, nervosismo, isteria o qualunque altro atteggiamento negativo e lamentoso.
Invece Fonseca ha fatto un capolavoro mantenendo la squadra estremamente concentrata, estremamente motivata e desiderosa di conquistare i tre punti, come se la Roma venisse da una serie di vittorie, senza l’emergenza infortuni, senza polemiche. È la dimostrazione che la squadra crede in questo progetto, in questa annata, nelle proprie qualità e nel tecnico, Fonseca. L’abbiamo visto esultare dopo il primo gol, a dimostrazione di quanto tenesse a questa partita.
Un’altra cartina di tornasole dell’atmosfera che si respira a Trigoria è rappresentata da Edin Dzeko: lo scorso anno aveva un atteggiamento spesso negativo, sfiduciato, con la testa ciondolante e con un’aura negativa che sprigionava per tutto il campo. Quest’anno è diverso, è sorridente, è motivato, crede in quello che la squadra sta facendo. Contro il Milan ha fatto ampi cenni per chiamare il sostegno dei tifosi e, a fine partita, è esploso in un’esultanza spontanea e sincera. Tutti remano dalla stessa parte: dovrebbe essere la normalità ma, nel calcio, non sempre è così ma quando accade può succedere che una squadra superi così qualsiasi difficoltà, qualsiasi ostacolo, qualsiasi polemica. Senza alibi, senza lamenti ma con i fatti.