Diamo i numeri - Roma-Parma: un solo successo crociato all'Olimpico. Liverani mai a segno contro Fonseca

21.11.2020 21:30 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Diamo i numeri - Roma-Parma: un solo successo crociato all'Olimpico. Liverani mai a segno contro Fonseca
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nell’ottava giornata di campionato, la Roma ospita il Parma allo Stadio Olimpico. I giallorossi arrivano alla sfida da quarti in classifica, con 14 punti (15 sul campo) frutto di 16 gol segnati (terzo attacco del campionato) e 8 subiti sul campo (quinta difesa), i crociati sono quindicesimi, con 6 punti frutto di 8 reti realizzate (quartultimo attacco del campionato) e 13 incassate (undicesima difesa). 

Sono 15 i risultati utili consecutivi ottenuti sul campo dalla Roma, con 11 vittorie e 4 pareggi: la sconfitta non arriva dal 5 luglio, 2-1 a Napoli. Il Parma, invece, ha vinto solamente una partita di questo campionato, 1-0 in casa contro il Verona lo scorso 4 ottobre, con 3 vittorie e 3 pareggi. I crociati non vincono fuori casa dall’ultima giornata dello scorso campionato, 4-3 a Lecce.

Sono 52 i precedenti complessivi tra le due squadre in Serie A, con 32 vittorie della Roma, 10 pareggi e appena 10 vittorie del Parma. 26 gli incroci in casa dei giallorossi, che hanno vinto 19 volte a fronte di 6 pareggi e un solo successo emiliano, lo 0-1 del 13 aprile 1997.

Ci sono tre precedenti tra Paulo Fonseca e il Parma, tutti della scorsa stagione: sconfitta in campionato per 2-0 al Tardini, vittoria in Coppa Italia sempre per 2-0 in trasferta e vittoria per 2-1 in casa in Serie A. Il portoghese ha incontrato Fabio Liverani per due volte, battendolo in entrambi i precedenti: 1-0 a Lecce e 4-0 contro i salentini.

Il capocannoniere della sfida è Juraj Kucka, che ha segnato 4 gol alla Roma. Lo seguono Lorenzo Pellegrini, e Roberto Inglese, con 3 gol segnati al rispettivo avversario. Dopo di loro c’è Andreas Cornelius a quota 2, mentre a 1 ci sono da una parte Giuseppe Pezzella, Mattia Sprocati, Jasmin Kurtic e l’ex Gervinho e dall’altra Jordan Veretout, Henrikh Mkhitaryan, Bryan Cristante e Javier Pastore.