Diamo i Numeri - Roma-Gent: in corso la serie negativa interna europea più lunga dal 2015, unica trasferta italiana dei belgi all'Olimpico

20.02.2020 18:07 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Diamo i Numeri - Roma-Gent: in corso la serie negativa interna europea più lunga dal 2015, unica trasferta italiana dei belgi all'Olimpico

Nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, la Roma ospita il Gent allo Stadio Olimpico. C’è un doppio precedente tra le due squadre, risalente alla stagione 2009/2010: nel terzo turno preliminare di Europa League i giallorossi eliminarono i belgi vincendo entrambe le partite, 3-1 all’Olimpico e 7-1 in trasferta. Compreso questo match, la Roma ha ospitato per 7 volte squadre belghe in competizioni UEFA, ottenendo 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. L’unica trasferta italiana del Gent è invece proprio la sfida del 2009, terminata come già detto 3-1 con la rete di Leye, una doppietta di Totti e il sigillo finale di Vucinic.

I giallorossi non vincono in Europa tra le mura amiche da due gare (2-2 contro il Wolfsberger, 1-1 contro il Borussia Mönchengladbach): per trovare una serie negativa più lunga occorre andare indietro fino al 2015, quando la vittoria per 3-2 contro il Bayer Leverkusen interruppe una striscia di non vittorie interne europee lunga cinque partite (sconfitte contro Bayern Monaco e Manchester City, pareggio contro il Feyenoord, KO contro la Fiorentina e altro pareggio contro il Barcellona). I belgi in questa stagione hanno giocato invece già 6 gare europee fuori casa, ottenendo un solo successo (in casa del Wolfsburg nella fase a gironi), quattro pareggi (contro AEK Larnaca nel terzo turno preliminare, Rijeka negli spareggi, Olexandrija e Saint-Etienne nel girone) e una sconfitta (contro il Viitorul nel secondo turno preliminare). Il Gent è inoltre una delle due squadre capaci di superare la fase a gironi restando imbattuta: l’altra è il Braga.

Per Paulo Fonseca sarà la quarta volta ai sedicesimi di Europa League, dopo la qualificazione ottenuta col Braga nel 2015/2016 (eliminato il Sion) e le eliminazioni sulla panchina dello Shakhtar Donetsk nel 2016/2017 (fuori contro il Celta Vigo) e 2018/2019 eliminato dall'Eintracht Francoforte.