Diamo i numeri - Roma-Fiorentina: nelle ultime 19 all'Olimpico è quasi monologo giallorosso, ma Pioli è imbattuto contro Ranieri. Muriel scatenato quando vede giallorosso

02.04.2019 22:25 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Federico Gaetano
Diamo i numeri - Roma-Fiorentina: nelle ultime 19 all'Olimpico è quasi monologo giallorosso, ma Pioli è imbattuto contro Ranieri. Muriel scatenato quando vede giallorosso

Nel turno infrasettimanale di domani, la Roma affronta in casa la Fiorentina. I giallorossi arrivano alla sfida al settimo posto in classifica, con 47 punti frutto di 53 gol segnati (quarto attacco del campionato) e 43 subiti (tredicesima difesa), mentre i viola sono decimi, con 38 punti arrivati con 44 gol segnati (sesto attacco del campionato) e 36 subiti (settima difesa). In casa la Roma è reduce dal secondo KO stagionale in Serie A, mentre la Fiorentina fuori casa ha vinto solo 3 volte, tutte nelle ultime 7 uscite (contro Milan, Chievo e SPAL).

Sono 159 i precedenti complessivi in Serie A tra le due squadre, con 52 vittorie della Roma, 59 pareggi e 48 vittorie della Fiorentina; 79 quelli nella Capitale con 37 successi interni, 27 pareggi e 15 affermazioni degli ospiti. Gli ultimi 19 precedenti sono quasi un monologo giallorosso, con 16 successi, un pareggio e 2 sconfitte (il 25 aprile 2012 per 2-1 e lo scorso 7 aprile per 2-0).

Claudio Ranieri ha affrontato la Fiorentina 15 volte in carriera, battendola 8 volte (3 su 3 incroci sulla panchina giallorossa, nella sua precedente esperienza) e ottenendo 4 pareggi e 3 sconfitte e ha incrociato Stefano Pioli due volte, pareggiando contro il Chievo per 2-2 sulla panchina giallorossa nel 2010 e perdendo in casa contro il Bologna per 0-3 sulla panchina dell’Inter. Il tecnico viola ha incrociato la Roma 20 volte vincendo appena 3 volte e rimediando 6 pareggi e 11 sconfitte.

Il capocannoniere della sfida è Luis Muriel, con 7 gol segnati contro la Roma, seguito da Giovanni Simeone, a quota 4. Dietro di lui Daniele De Rossi, Aleksandar Kolarov e Federico Chiesa a quota 3, Javier Pastore, Diego Perotti, Edin Džeko, Jordan Veretout e Marco Benassi a 2, Kostas Manōlas, Federico Fazio, Stephan El Shaarawy e Alessandro Florenzi a 1.