Diamo i numeri - Atalanta-Roma: meglio i giallorossi fuori che i nerazzurri in casa. Super Gasp da orobico contro i capitolini

15.02.2020 18:08 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Diamo i numeri - Atalanta-Roma: meglio i giallorossi fuori che i nerazzurri in casa. Super Gasp da orobico contro i capitolini

Nello scontro diretto per un posto in Champions League, la Roma affronta l’Atalanta all’Atleti Azzurri d’Italia.  I giallorossi si presentano all’appuntamento al quinto posto in classifica, con 39 punti frutto di 42 gol segnati (quinto  attacco del campionato) e 30 subiti (quinta difesa insieme al Parma), i nerazzurri sono quarti a quota 42, con 61 gol realizzati (miglior attacco del campionato) e 31 incassati (settima difesa insieme al Milan). Non lunsinghiero il bilancio interno dell’Atalanta, che ha già perso 4 partite tra le mura amiche a fronte di 5 successi e 2 pareggi (media punti 1,55), mentre la Roma fuori casa ha ottenuto 6 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte (media 1,91).

Sono 115 i precedenti in Serie A fra queste due squadre, con la Roma che ha vinto 52 confronti, ne ha pareggiati 37 e persi 26; bilancio quasi in equilibrio per quanto riguarda le sfide giocate in casa degli orobici, con 18 vittorie giallorosse, 20 pareggi e 19 successi nerazzurri.

Paulo Fonseca non ha mai affrontato l’Atalanta, né incrociato Gian Piero Gasperini in partite diverse dalla gara di andata; 21 invece i precedenti del tecnico piemontese contro i giallorossi con 6 successi ottenuti, 3 pareggi e 12 sconfitte. Da quando allena l’Atalanta, però, Gasperini ha un bilancio di tre vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta.

Il capocannoniere della sfida è Luis Muriel, che ha già segnato 7 gol contro la Roma. Dopo di lui ci sono altri due atalantini, Josip Iličič con 5 e Alejandro Gomez con 4, gli stessi gol che Edin Džeko ha realizzato contro l’Atalanta. A quota tre c’è Duvan Zapata, a due da una parte de Roon e Castagne e dall’altra Pellegrini, a una rete ci sono Toloi, Pasalic, Kolarov, Cristante, Veretout, Pastore, Kalinic e Perotti.