Hellas Verona-Roma 1-3 - Da Zero a Dieci - Il VAR che funziona, il mostro Pellegrini e i tanti 10 di Fonseca

03.12.2019 09:25 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
Hellas Verona-Roma 1-3 - Da Zero a Dieci - Il VAR che funziona, il mostro Pellegrini e i tanti 10 di Fonseca

0 - Nessun errore degli arbitri, con un paio di situazioni più che spinose come il possibile 2-1 di Faraoni e il possibile rigore del 2-2, entrambi cancellati dal VAR capace di rilevare due posizioni di fuorigioco. La tecnologia serve, il problema è sempre l’applicazione, che stavolta è stata impeccabile.

1 - Un gol e un assist, i primi in campionato, per Diego Perotti: ripartire da qui dopo un inizio di stagione a dir poco travagliato.

2 - Due gol in una settimana per Justin Kluivert: l’infortunio, oltre a essere una sua ingenuità, è un vero peccato.

3 - L’Hellas Verona non aveva mai subito 3 gol in questo campionato, un chiaro indice dell’importanza che ha una vittoria ottenuta su questo campo.

4 - Dopo tante partite in cui la Roma era stata eccellente sul piano del dribbling, nel match contro l’Hellas i giallorossi ne hanno completati solo 4. Dato giustificabile dal campo e dall’estrema aggressività messa sull’uomo dagli scaligeri.

5 - Da Pau Lopez in poi, sono cinque i giocatori che partecipano all’azione del gol dell’1-0. Non è la prima volta che la manovra offensiva vede coinvolti così tanti uomini in modo così fluido.

6 - Gianluca Mancini ha commesso 6 falli: tanta difficoltà nel gestire la posizione dei trequartisti dell’Hellas e anche un cartellino giallo a carico.

7 - Solo 7 passaggi effettuati per Kluivert nei 35 minuti giocati: quando è in campo, è lui il riferimento offensivo.

8 - Arriva a 8 assist Lorenzo Pellegrini, in sole 10 partite giocate tra campionato ed Europa League. Semplicemente mostruoso.

9 - Nove spazzate per Chris Smalling, apparso un po’ appannato ma intelligente nel capirlo ed evitare rischi inutili, buttando via il pallone piuttosto che incaponirsi in giocate difficili.

10 - La Roma non ha 10 solo se si guarda l’elenco dei numeri di maglia. Pellegrini, Mkhitaryan, Perotti, lo stesso Džeko e Pastore, attualmente infortunato: la qualità pura a disposizione di Fonseca sulla trequarti è enorme.