COVID-19 - Oltre 15.000 vaccinati nel Lazio. Ibiza chiude fino al 30 gennaio. Arcuri: "Pfizer inadempiente". Spallanzani, Vaia: "Le Regioni avrebbero dovuto conservare le seconde dosi del vaccino"

23.01.2021 23:51 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
 COVID-19 - Oltre 15.000 vaccinati nel Lazio. Ibiza chiude fino al 30 gennaio. Arcuri: "Pfizer inadempiente". Spallanzani, Vaia: "Le Regioni avrebbero dovuto conservare le seconde dosi del vaccino"
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus nelle ultime 24 ore. Sono 13.331 i nuovi casi di COVID-19 in Italia nelle ultime 24 ore. L'incremento delle vittime, invece, è di 488, che porta il numero complessivo a 85.162. Il tasso di positività è pari al 4,65 %. Sono 286.331 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. 

23:10 - "Sono 82.474 i vaccini somministrati al personale sanitario e ospiti delle Rsa toscane". Lo ha annunciato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, sul proprio profilo Fabook. "Siamo una comunità responsabile, continuiamo a mantenere la #ToscanasiCura!", ha concluso il governatore.

22:24 - In Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 23.924 casi di coronavirus, in aumento rispetto al giorno precedente (23.292) e a sette giorni fa (21.406). Al contrario, il numero di pazienti in terapia intensiva è sceso di 16 unità a 2.896: è la prima volta in due settimane dopo che da meta' gennaio e' cresciuto quotidianamente con una media di 20 nuovi pazienti al giorno. 

21:01 - Lunedì l'Avvocatura dello Stato avrà terminato gli approfondimenti giuridici e l'Italia procederà contro Pfizer su tre canali: una diffida per inadempimento da presentare in Italia, un esposto ai pm per potenziale danno alla salute e una richiesta a nome del governo italiano e delle regioni al foro di Bruxelles per inadempimento.

20:02 - Continua a scendere in Italia il numero di persone ricoverate per COVID-19 in terapia intensiva: al 23 gennaio, secondo il bollettino del ministero della Salute, sono 2.386, in calo per il quinto giorno consecutivo

19:23 - Attimi di tensione stamattina al liceo Kant a Roma. Secondo quanto si è appreso, alcuni studenti questa mattina stavano tentando di mettere un lucchetto a un cancello per tentare di occupare la scuola quando gli agenti della polizia lo avrebbero impedito. 

19:00 - Con carovane di veicoli e persino biciclette in almeno 50 città, i movimenti sociali e sindacali del Brasile hanno chiesto che il presidente Jair Bolsonaro, uno dei leader più negazionisti sulla gravita' del nuovo coronavirus, sia sottoposto a impeachment per la sua gestione disastrosa di fronte alla pandemia. La popolarità di Bolsonaro sta calando man mano che si aggrava la pandemia: il tasso di disapprovazione del governo è aumentato di 8 punti percentuali da dicembre ed è arrivato al 40%, secondo un'inchiesta realizzata dall'istituto Datafolha; anche l'indice di approvazione è sceso, dal 37% a dicembre al 31% attuale. Secondo il quotidiano Folha de Sao Paulo, che ha divulgato il sondaggio, il tasso di impopolarità di Bolsonaro è tornato a superare dunque quello di approvazione. 

18:31 - "La cosa che mi ha fatto arrabbiare è che l'Istituto Superiore della Sanità, parlando con i tecnici dell'ispettorato al Welfare ci ha chiesto di implementare alcune nozioni. Noi non abbiamo mai sbagliato a dare i nostri dati, non abbiamo mai rettificato, abbiamo solo risposto ad una loro richiesta". Lo ha detto, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Lombardia, il presidente della Regione Attilio Fontana.

18:06 - Il ministro Speranza, che ha firmato la nuova ordinanza per mettere la Lombardia in zona arancione, "pretendeva che dicessimo che c'era stato un errore nostro. Ma non potevamo accettarlo per la dignità della Regione, per le nostre famiglie e le imprese": lo ha detto in un punto stampa in Regione l'assessore al Welfare Letizia Moratti con il presidente della Lombardia Attilio Fontana. 

17:31 - Sono 13.331 i nuovi casi di oggi in Italia. Qui il bollettino della Protezione Civile.

15:58 - "Nel Lazio ad oggi 15.485 persone hanno completato il ciclo vaccinale con le seconde dosi e questo dato rappresenta il 38% dell'intero dato nazionale. Bisogna correre più veloci delle varianti. Servono le dosi dei vaccini poiché abbiamo una macchina che sta marciando con il freno a mano tirato. Non importa di quale nazionalità l'unico elemento è che siano vaccini sicuri ed affidabili, superando tutti gli standard di qualità europei". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

14:40 - La Commissione europea ha convocato una riunione del comitato direttivo sui vaccini per lunedì, per discutere dei ritardi nelle consegne con AstraZeneca. Si apprende da fonti europee. Ieri sera, dopo l'annuncio dell'azienda britannica, la commissaria Ue, Stella Kyriakides, su Twitter, ha espresso "profondo scontento" anche a nome degli Stati membri.

14:05 - In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 168 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. Trentadue pazienti sono ricoverati in Terapia Intensiva; i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.845. E' quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto.

13:23 - Queste le parole del presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli riportate da Sky TG24: "Ad oggi sono state somministrate un po' più del 70% delle dosi di vaccino consegnate, ciò perché va mantenuta una aliquota per garantire in richiami. Rimaniamo in testa al gruppo dei paesi che in Europa hanno somministrato più vaccini e siamo attualmente secondi dopo la Germania e questo a dispetto della riduzione del numero delle dosi osservata in questa settimana, -29%, e anche a dispetto dell'ulteriore riduzione annunciata da Pfizer anche per la prossima settimana e quantificabile nell'ordine del 20%".

12:28 - Ibiza chiude ogni entrata all'isola fino al 30 gennaio per contenere la diffusione del virus.

11:04 - La vice premier russa Tatiana Golikova ha parlato della situazione vaccini in Russia: "Stimiamo che se tutto andrà per il verso giusto, coinvolgeremo circa 20 milioni di cittadini in questo processo". Lo riporta Sky TG24.

09:45 - I casi di contagio da COVID-19 sono in aumento: il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, dopo le scuole chiude anche alcune strade e luoghi potenzialmente a rischio assembramento fino al 31 gennaio. È il senso dell'ordinanza con la quale il primo cittadino ha inteso adottare ulteriori misure di gestione e contenimento dell'epidemia. In particolare l'ordinanza firmata da Ascione stabilisce "da sabato 23 a domenica 31 gennaio, dalle ore 11 alle ore 22, la chiusura al pubblico di via Alfani, dall'intersezione con Rampa Nunziante fino a quella con corso Umberto I; di viale Marconi e viale Colombo, nel tratto di strada compreso tra largo Manzo e lo spazio antistante l'ex stabilimento balneare Santa Lucia".

09:20 - "La riduzione del 20% della fornitura dei vaccini Pfizer non è una stima. È una triste certezza. Non mi servono le rassicurazioni, mi servono i vaccini". Lo dice il commissario straordinario all'emergenza COVID-19 Domenico Arcuri in un'intervista a La Stampa, parlando del taglio delle forniture della Pfizer: "Ci sono molti modi di dimostrare gli inadempimenti. Certamente noi pensiamo che Pfizer al momento sia inadempiente. Stiamo lavorando con l'Avvocatura"; oggi "avrò una riunione molto puntuale con loro per concludere al più presto l'istruttoria".

09:00 - "Le Regioni avrebbero dovuto conservare la seconda dose. Sappiamo da tempo che le procedure prevedono che se faccio il vaccino Pfizer devo necessariamente fare la seconda dose in ventunesima giornata dello stesso vaccino". Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ospite di Tg2 Post. "Dire non fare la seconda dose o la facciamo di un altro vaccino è una sciocchezza enorme. Nel momento in cui abbiamo avuto la grandissima fiducia degli italiani su questo strumento fondamentale che è il vaccino, dire il contrario è tutta legna da ardere a persone che sono scettiche o ai no vax. Quindi è un errore".

08:40 - Entro due settimane gli Stati Uniti riceveranno e analizzeranno i dati sull'efficacia del vaccino monodose contro il COVID-19 di Johnson&Johnson: lo ha riferito Anthony Fauci, a capo del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, che ha collaborato con alcuni dei trial clinici dei vaccini di Moderna e Johnson&Johnson.