COVID-19 - D'Amato: "Indice Rt nel Lazio scendea 0.9". Catalogna, da lunedì misure meno restrittive. Gran Bretagna, 340 milioni per sostenere gli sport, tranne il calcio. Spadafora: "Difficile riaprire prima del 2021". VIDEO!

19.11.2020 19:12 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Per quanto riguarda il nostro paese, nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono 36.176, che portano il totale a 1.308.528. Nello specifico, rispetto alla giornata precedente, +18.503 attualmente positivi (761.671 il totale), +17.020 guariti (498.897 il totale) +653 i decessi (47.870 il totale). I tamponi effettuati sono stati 250.186 con un'incidenza del 14,46% (nel giorno precedente era stata del 14,6%). Vocegiallorossa.it propone nuovamente ai nostri lettori tutti i principali aggiornamenti legati alla pandemia.

19:12 - Domenico Arcuri, Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, in conferenza stampa, fa il punto sulla seconda ondata e sull'andamento dei dati: "La forza del virus è ancora molto rilevante, ma nelle ultime settimane la crescita è affievolita". 

18:19 - Su Twitter, arrivano importanti aggiornamenti sulla Regione Lazio direttamente da Alessio D'Amato, assessore alla Sanità: "Il valore Rt del Lazio scende sotto a 1, attestandosi a 0.9".

18:01 - La Catalogna ha annunciato la riapertura di bar, ristoranti e cinema da lunedì prossimo, come parte di un piano per alleggerire le misure restrittive anti COVID-19. La regione a forte vocazione turistica nel nord-est della Spagna ha chiuso i suoi bar e ristoranti il 16 ottobre per frenare la pandemia, stabilendo anche un coprifuoco e una chiusura parziale del suo territorio. La Giunta regionale, competente in materia di sanità pubblica, autorizzerà da lunedì la riapertura di bar e ristoranti fino alle ore 21.30 con capacità di accoglienza limitate al 30% al chiuso. Anche cinema, teatri e sale di spettacolo potranno riaprire con un tasso di occupazione massimo del 50%. Lo riporta Sky TG 24.

17:20 - La Protezione Civile ha diramato i dati inerenti alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 36.176, che portano il totale a 1.308.528. Nello specifico, rispetto a ieri, +18.503 attualmente positivi (761.671), +17.020 guariti (498.897), +653 decessi (47.870). I tamponi effettuati sono stati 250.186, per un’incidenza del 14,46%.

La Regione Friuli Venezia Giulia comunica che a seguito delle comunicazioni pervenute dai laboratori privati, i nuovi casi includono 196 positività comprese nel periodo dal 28 ottobre al 15 novembre. La Regione Piemonte comunica che il numero di tamponi odierno è sensibilmente superiore alla media giornaliera di tamponi effettuati in Piemonte perché include il caricamento di una quota di dati relativa agli screening effettuati nei giorni scorsi all’interno delle RSA.

16:44 - Dopo l'assemblea conclusa poco fa, l'amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo, ha parlato alla stampa presente, rispondendo alla domanda sulla possibilità di istituire un centro unico per fare i tamponi: "Oggi non ne abbiamo parlato ma la federazione dei medici sportivi ha completato questa mattina la prima versione del protocollo che ci consentirà di individuare l'azienda che completerà i tamponi a livello nazionale, un passo molto importante per rendere il sistema di controllo della Serie A sempre più rigoroso. Il capitolato è complesso e articolato e ci riserviamo di dare i dettagli nelle prossime ore. Lavoriamo da questa mattina con uno strumento validato dalla federazione dei medici sportivi.

15:30 - Il 3-0 a tavolino comminato ai danni della Norvegia per la partita contro la Romania, decretato dalla UEFA per il blocco del governo norvegese che non ha permesso alla Nazionale di partire e giocare il match internazionale a causa della positività del solo Elabdellaoui, potrebbe non giocare a favore del Napoli nella vicenda legata al 3-0 a tavolino contro la Juventus. Gli azzurri attendono che il Collegio di Garanzia dello sport presso il Coni prendano in considerazione il caso, anche se il club deve ancora presentare il ricorso. A quel punto se il Collegio non desse soddisfazione al Napoli, ci sarebbe il passaggio al TAR del Lazio. La posizione bianconera in merito però resta la stessa: "E' una vicenda dove noi siamo collaterali - riporta Tuttosport - è tra il Napoli e i gradi di giustizia sportiva. Si tratta di qualcosa che non ci tocca".

13.10 - Focolaio Corea del Sud, 10 positivi: 7 sono calciatori, c'è anche Hwang del Lipsia Altri due componenti del gruppo squadra della Corea del Sud sono risultati positivi al COVID-19: si tratta di un membro dello staff tecnico e dell'attaccante del Lipsia, Hwang Hee-chan. Sei giocatori e due membri dello staff erano già risultati positivi prima dell'amichevole persa (2-3) contro il Messico venerdì in Austria. La Federazione coreana ha annunciato oggi le due nuove positività.

12.50 - Borussia Monchengladbach, Rose svela il nome del positivo al Covid-19: è l'attaccante Plea - Nella conferenza stampa odierna, Marco Rose ha reso pubblico il nome del giocatore risultato positivo al Covid-19 la scorsa settimana: si tratta di Alassane Plea. L'attaccante non disputerà la partita di sabato contro l'Augsburg, ma cercherà di esserci contro lo Shakhtar in Champions

12:00 -  Il governo britannico ha previsto un pacchetto d'aiuti pari a 340 milioni di euro per sostenere economicamente gli sport che stanno soffrendo a causa della pandemia, escludendo il calcio. Dal rugby all'ippica, dal tennis al netball, ma anche basket, hockey su ghiaccio, badminton e persino le corse dei cani: tutte queste discipline sportive riceveranno dal governo nelle prossime settimane milioni di sterline per compensare. LO scrive il Sun. 

11:30 - Queste le azioni per rafforzare la rete della sanità e il trasporto pubblico del Lazio.

10:29 - "Ce la fai per Crotone?" è la domanda rivolta a Ciro Immobile dai cronisti presenti davanti alla clinica Paideia in attesa delle visite post COVID-19 e post valzer dei tamponi: "Certo, se sto qua...". L'attaccante della Lazio ha potuto finalmente svolgere le visite mediche necessarie per poi tornare ad allenarsi in gruppo ed è visibilmente ottimista per un rientro quanto meno tra i convocati per la sfida di campionato contro la squadra di Stroppa. Una buona notizia per Inzaghi che ieri, sempre a causa del Coronavirus, ha perso anche Milinkovic-Savic. Lo riporta Tuttomercatoweb.com.

10:15 - Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha parlato ieri sera a Rai Uno all'interno della trasmissione Porta a Porta: "Mi dispiace iniziare da una notizia negativa ma non esistono le condizioni sanitarie per prevedere le riaperture, oggi non esistono le condizioni. Dobbiamo prepararci alla proroga delle chiusure, aiuteremo tutto il settore. Allenatori e tecnici dei centri sportivi, ma anche chi lavora nelle palestre, nelle hall per esempio, avranno altri bonus dopo quelli di marzo, aprile e maggio. Da domattina la Società Sport e Salute erogherà il bonus di novembre da 800€, potrebbe essere così anche a dicembre. Pensiamo poi alle società e per loro ci sarà il "fondo perduto", per sopperire alla spese di affitto ma anche a quelle spese fatte per mettersi in regola nei mesi scorsi".

Fino a gennaio resterà tutto chiuso?
"Resta il sistema dei colori e vale anche per lo sport. Nelle regioni gialle, arancioni e rosse non è possibile svolgere determinate attività e sarà difficile riaprire prima del 2021. Anche se tra due settimane i dati saranno migliori ci troveremo di fronte a mesi difficili e dovremo fare sacrifici, non sarà come in estate".