COVID-19 - Crisanti: "Ai giovani non andava somministrato AstraZeneca". Speranza: "Guardiamo avanti con fiducia". EMA, Cavaleri: "Riservare J&J agli over 60"

13.06.2021 23:01 di Marco Campanella   vedi letture
COVID-19 - Crisanti: "Ai giovani non andava somministrato AstraZeneca". Speranza: "Guardiamo avanti con fiducia". EMA, Cavaleri: "Riservare J&J agli over 60"
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi alla diffusione del COVID-19 in Italia. Sono 1.390 i nuovi positivi al COVID-19 su 134.136 tamponi processati (antigenici e molecolari). I decessi in un giorno sono 26. Il tasso di positività è all'1%. Vocegiallorossa.it vi aggiornerà LIVE con tutte le principali notizie.

23:01 - La pandemia del Covid-19 in Venezuela è "fuori controllo": l'allarme è stato lanciato dalla Ong Medicos Unidos de Venezuela (Muv) secondo la quale non ci sono certezze nelle informazioni fornite dalle autorità né su quello che succede negli ospedali. "È sempre più evidente che non c'è controllo delle informazioni. Non c'è controllo della morbilità. Non c'è controllo dei decessi. Questo è un allarme, la pandemia in Venezuela è fuori controllo", ha scritto la Ong sul suo account Twitter.

22:16 - "Poco fa abbiamo raggiunto con la prima dose di vaccino la copertura di meta' dell'intera popolazione marchigiana, anche se la base vaccinabile e' di circa 1,25 milioni". Lo ha annunciato su Facebook l'assessore regionale alla Sanita' Filippo Saltamartini postando lo screenshot del totale di prime dosi inoculate finora che supera quota 753mila (oltre 328mila i richiami) su una popolazione regionale di circa 1,5 milioni.

21:39 - Ufficializzato con un decreto ministeriale il divieto di somministrazione dei due vaccini a vettore virale per chi non ha compiuto 60 anni, cambiano anche i piani regionali nella campagna di vaccinazione: nel Lazio Open day con Pfizer per fascia d’età 12-16 anni, in Valle d’Aosta da lunedì ci si può recare in farmacia per la fascia tra il 1961 ed il 1981 che riceverà Moderna.

21:05 - ll presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha firmato un'ordinanza che comprende tutte le riaperture possibili nel territorio regionale e che sara' in vigore da domani con l'avvio della zona bianca e fino al 31 luglio prossimo. Le riaperture consentite comprendono i parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attivita' di spettacolo viaggiante, parchi avventura e centri d'intrattenimento per famiglie), le piscine e i centri natatori in impianti coperti, i centri benessere e termali, i centri culturali, sociali e ricreativi, le sale giochi e scommesse e le sale bingo. L'elenco comprende pure le feste private anche conseguenti a cerimonie civili e/o religiose all'aperto e al chiuso, le sagre e le fiere locali, le grandi manifestazioni fieristiche, i congressi e i convegni, i corsi di formazione, gli eventi sportivi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso. Possono riaprire anche le sale da ballo e le discoteche, ma solo per le attivita' di bar e ristorazione, mentre non e' ancora consentito ballare.

20:38 - Nuova zona rossa in Sicilia. Si tratta del Comune di Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, dove è avvenuto un considerevole aumento di positivi al COVID-19. A breve il presidente della Regione Nello Musumeci firmerà l’ordinanza che avrà efficacia da martedì 15 giugno. Le misure restrittive, adottate su richiesta dell'Asp nissena e sentito il sindaco, cesseranno giovedì 24.

20:09 - «Non abbiamo parlato della possibilità che possano iniziare a produrre in Italia. Ma di fatto ci sono accordi con aziende americane per produrre in Italia. Mi pareva di aver già annunciato una volta un’azienda in particolare, ora si è aggiunta anche Moderna. Ci sono siti che verranno utilizzati. Mi pare che la cosa stia andando bene». Lo dice il Premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del G7.

19:54 - Il Viminale rende noto su Twitter che nella giornata di ieri sono state controllate, nell’ambito del rispetto delle misure anti COVID-19, 74.195 persone, di cui 427 sanzionate e 15 denunciate. Ispezionati anche 9.052 esercizi commerciali e 48 titolari sanzionati. Disposte 10 chiusure.

19:31 - "Poco fa abbiamo raggiunto con la prima dose di vaccino la copertura di metà dell'intera popolazione marchigiana, anche se la base vaccinabile è di circa 1,25 milioni". Lo ha annunciato su Facebook l'assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini postando lo screenshot del totale di prime dosi inoculate finora che supera quota 753mila (oltre 328mila i richiami) su una popolazione regionale di circa 1,5 milioni.

19:03 - Come scrive Sky TG 24, erano 8 mesi che non c'erano così pochi decessi in Italia.

18:40 - Con 26.842 tamponi eseguiti è di 257 il numero di nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con una percentuale in risalita allo 0,9%. Continua invece il calo dei ricoveri: 114 in terapia intensiva (due meno di ieri) e 628 negli altri reparti, in calo di 35. Sono invece sei i decessi che portano il totale da inizio pandemia a 33.726. Per quanto riguarda le province, 90 casi sono stati segnalati a Milano, 43 a Brescia, 26 a Bergamo, 18 a Monza e Pavia, 13 a Mantova, 10 a Como, 9 a Sondrio, 8 a Lecco, 7 a Lodi 5 a Varese e uno a Cremona.

18:13 - Sono attesi "entro l'estate" da parte dell'Agenzia europea dei medicinali (Ema) i primi dati su alcuni dei vaccini finora approvati in Europa nel contrastare le varianti del virus SarsCoV2 e sulla necessità di somministrare una terza dose di vaccino. Lo ha detto il coordinatore della task force vaccini dell'Ema, Marco Cavaleri. È un tema "sul quale stiamo già lavorando con le aziende produttrici dei quattro vaccini finora approvati". 

17:52 - "Noi facciamo il tampone a chi entra in Italia. Se dovessero ricominciare ad aumentare i contagi, anche noi dovremmo reinserire la quarantena per chi arriva dall'Inghilterra", ma "non ci siamo ancora". Lo dice il Premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del G7, rispondendo a una domanda sulla cosiddetta variante indiana.

17:29 - A 500 giorni dall'allerta della coppia cinese, cioè quando marito e moglie furono ricoverati all'ospedale Spallanzani, il Lazio registra zero decessi per il COVID-19. Era dal 18 settembre che nella regione non erano segnalati morti per la pandemia. E il numero dei positivi è il più basso degli ultimi 9 mesi. 

16:57 - Il governatore della Campania, Vincenzo de Luca, dice no al mix di vaccini. "La Regione Campania ritiene necessario fare scelte chiare. Da oggi, non somministreremo più dosi di vaccino a vettori virali, a nessuna fascia di eta'. Proseguono Pfizer e Moderna. Chi ha fatto la prima dose di AstraZeneca sopra i 60 anni, può completare il ciclo con AstraZeneca. Per i soggetti sotto i 60 anni (tranne che per chi e' alla 12ma settimana) non si somministrano vaccini diversi dalla prima dose, sulla base di preoccupazioni scientifiche che invieremo al Governo. Sollecitiamo risposte senza le quali manterremo la linea di rifiuto del mix vaccinale".

16:40 - La Protezione Civile ha diramato il consueto bollettino inerente alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 1.390, che portano il totale a 4.244.872. Nello specifico, rispetto a ieri, -2.096 attualmente positivi (160.313), +3.460 guariti (3.957.557), +26 decessi (126.002). I tamponi effettuati sono stati 134.136, per un’incidenza dell'1%.

16:10 - «I vaccini ai giovani non si sarebbero dovuti dare; questa è una situazione nella quale non ci saremmo dovuti trovare». Lo ha detto Andrea Crisanti, professore ordinario di Microbiologia all’università di Padova, intervenendo a Mezz’ora in più su Raitre, riferendosi alla morte della diciottenne ligure deceduta dopo essersi vaccinata con Astrazeneca. «Le indicazioni del Cts e di Ema -spiega Crisanti - erano chiare, “preferenzialmente agli over 60”. Preferenzialmente significa in assenza di alternative, ma siccome le alternative c’erano, perché c’erano a disposizione Pfizer e Moderna, i giovani non dovevano essere vaccinati con i vaccini a vettore virale».

15:40 - "Dal G7 è emerso il chiaro obiettivo di vaccinare la popolazione mondiale e mettere fine alla pandemia nel 2022". Lo spiegano fonti Ue al termine del summit. 

14:54 - Il governo argentino ha annunciato la proroga fino al 25 giugno di un decreto amministrativo riguardante le restrizioni dei collegamenti aerei al fine di contrastare la pandemia da COVID-19, aggiungendo come novità anche una riduzione del 20% dei collegamenti da e per l'Europa e l'interruzione delle rotte da e per la Turchia e l'Africa. Lo scrive Il Sole 24 Ore.

14:27 - Il G7 chiede una "tempestiva e trasparente" indagine sulle origini del COVID-19. È quanto si legge nel comunicato finale del G7, di cui Bloomberg ha ottenuto una copia. 

14:09 - In Toscana sono 243.375 i casi di positività al Covid, 123 in più rispetto a ieri: i nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 232.101 (95,4% dei casi totali). I ricoverati sono 261 (13 in meno rispetto a ieri), di cui 66 in terapia intensiva (4 in meno). Oggi, inoltre, si registrano 6 nuovi decessi: 5 uomini e una donna con un'età media di 77 anni.

14:02 - Evitare il vaccino a over 60? "Io sto agli atti formali che produce Ema, non possiamo stare ogni giorno alle interviste. Negli atti formali Ema è chiara: dà indicazioni di utilizzo dai 18 anni in su. Le indicazioni dei nostri scienziati che insieme al ministero della Salute, e insieme all'Aifa, vanno nella direzione che ho indicato e cioè sull'utilizzo di AstraZeneca sopra i 60 anni sia per la prima che per la seconda dose". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ai giornalisti incontrati al ministero commentando l'intervista a La Stampa del presidente della task force sui vaccini dell'Ema, Marco Cavaleri, in merito alla possibilità di evitare il siero anche negli over 60.

13:21 - "Siamo fiduciosi che il numero dei morti possa scendere e spero che il 95% degli italiani sia in zona bianca nei prossimi 7 giorni e poi tutta Italia in zona bianca. Dobbiamo lavorare perché il numero dei morti diventi zero, ma tutto ciò è possibile grazie ai vaccini. Continuiamo a lavorare insieme in squadra". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, incontrando i giornalisti per fare il punto sulle vaccinazioni anti-Covid. 

13:02 -  "Vorrei riaffermare che la campagna di vaccinazione è l'arma che abbiamo per chiudere questa fase. Domani due terzi del paese sarà in zona bianca e questo ci consente di guardare con fiducia e molte altre regioni potranno andare in zona bianca con questi dati". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, incontrando i giornalisti al ministero per fare il punto sulle vaccinazioni anti-Covid.

12:16 -  Sono stati registrati 87 nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore nel Veneto e nessun decesso. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia è fissato a 424.615, quello delle vittime rimane invariato al dato di ieri: 11.600. Lo riferisce il bollettino della Regione. Prosegue la discesa dei dati clinici. Gli attuali positivi sono 5.920 (-10); negli ospedali vi sono 392 ricoverati in area non critica (-3), e 52 (-2) nelle terapie intensive. 

12:06 - Nelle ultime 24 ore, nelle Marche sono stati individuati 33 nuovi casi di 'Covid-19', il 3,2% rispetto ai 1.043 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è stabile rispetto al giorno precedente. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 103.411. Lo si apprende dal primo aggiornamento del servizio sanitario regionale. I nuovi casi sono stati individuati 17 nella provincia di Macerata, 2 nella provincia di Ancona, 6 in quella di Pesaro-Urbino, 2 nel Fermano, 3 nel Piceno e 3 fuori regione. Questi casi comprendono 8 soggetti sintomatici, 11 contatti rilevati in ambiente domestico, 8 contatti stretti con positivi, 2 contatti rilevati in ambienti di lavoro, 1 in ambiente di socialità; 3 contatti sono in fase di approfondimento epidemiologico.

11:42 - "Ieri nel Lazio sono state somministrate 70.266 dosi di vaccino, di cui circa 10mila Pfizer alla fascia 12-16 anni che anche nella giornata odierna sarà sottoposta a vaccinazione. Complessivamente oggi ci attestiamo a superare la quota di 4 milioni e 200mila somministrazioni". Lo comunica l'Unità di crisi della regione Lazio. "La campagna procede a un buon ritmo e gli obiettivi prefissati sono raggiungibili" aggiunge l'Unità di crisi regionale. 

11:19 - La federazione portoghese ha comunicato che Joao Cancelo è risultato positivo al coronavirus. Al suo posto per l'Europeo è stato convocato il milanista Diogo Dalot. Tutti gli altri giocatori - fa sapere la federazione - sono invece risultati negativi.

11:00Il 22 e il 23 giugno circa mille turisti potranno ricevere la prima o la seconda dose di vaccino a Lignano Sabbiadoro, nella palestra comunale, dove viene allestito un nuovo hub. Lo ha annunciato il vicepresidente con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. "Non ci si ferma a Lignano - ha annunciato Riccardi - avvieremo la campagna vaccinale anche a Grado, e sempre con un occhio di riguardo alle realtà turistiche, a Tarvisio con soluzioni mirate anche ad altre località della montagna friulana". 

10:30Gli organizzatori delle Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo hanno venduto 4,8 milioni di biglietti, equivalenti a circa il 42% della capacità degli impianti sportivi, e se la partecipazione del pubblico agli eventi dovesse essere confermata si attendono una media di 225mila spettatori al giorno. Gli organizzatori assieme al Comitato olimpico internazionale (Cio), dopo aver già annunciato in marzo il divieto di ingresso per i turisti stranieri, si sono riservati il diritto di decidere sugli spettatori locali entro la fine di questo mese. In una conferenza stampa il direttore operativo del comitato organizzatore locale, Hidemasa Nakamura, ha detto che il 70% dei biglietti venduti per le gare che si svolgeranno a Tokyo e nelle prefetture circostanti di Chiba, Kanagawa e Saitama, sono stati assegnati a residenti delle relative aree. A 40 giorni dalla cerimonia di apertura dei Giochi, a Tokyo è in vigore lo stato di emergenza da fine aprile, fino al 20 giugno, per tentare di ridurre il numero delle infezioni da Covid. Dall'inizio della pandemia la capitale ha registrato 165.600 contagi con 2.140 decessi accertati. 

10:00"Parlare di cavie" a proposito delle persone vaccinate è "una stupidaggine", "i vaccini ci hanno salvato la vita, non sono il problema, sono la soluzione". Il professor Sergio Abrignani, membro del CTS, replica cosi', intervistato a SkyTg24, alle critiche alla campagna di vaccinazioni. La replica è anche a chi ha parlato di 'cavie' a proposito della decisione di somministrare una seconda dose diversa da Astrazeneca agli under 60, circa 900mila, che hanno usato quel vaccino in prima istanza. "I vaccini a base di vettori virali ci hanno consentito di limitare i morti - premette - e gli effetti collaterali sono rarissimi e comunque questo tipo di somministrazioni li abbiamo suggeriti sopra i 60 anni. Ora per gli under 60 già vaccinati con Astrazeneca devono essere usati altri vaccini. Non è una sperimentazione. Già è stato fatto in tutto il mondo. Sappiamo che si può e che si tratta di vaccini estremamente sicuri grazie a lavori già avviati all'estero. Stiamo cercando cosi' di azzerare il rischio". 

09:30 - Il governo ha deciso di tradurre “in modo perentorio” le raccomandazioni del Cts, che ha di fatto indicato l’uso di AstraZeneca per chi ha più di 60 anni e la vaccinazione eterologa (quindi con Moderna o Pfizer) per chi ha meno di 60 anni e ha già fatto la prima dose con il siero di VaxZevria. Anche il preparato monodose di Johnson&Johnson è raccomandato agli over 60.

09:00Cavaleri non condanna il vaccino AstraZeneca per il quale - ricorda - "gli incidenti sono stati rarissimi e dopo la prima dose". Tuttavia, rispondendo a una domanda, afferma che "vietare AstraZeneca anche agli over 60 è un'opzione che molti Paesi, come Francia e Germania, considerano alla luce della maggiore disponibilità dei vaccini a mRna". Se così fosse il siero del colosso farmaceutico anglosvedese sarebbe escluso del tutto dalla campagna di vaccinazione. Insomma, ora che ci sono meno contagi e piu' vaccini è meglio usare altro. Diverso era il contesto a fine marzo: "All'epoca avevamo visto una probabile rarissima associazione tra AstraZeneca e le trombosi, ma la nostra posizione era ed è che in un contesto pandemico il rapporto rischi-benefici resta favorevole per tutte le età", commenta Cavaleri, salvo poi aggiungere che sugli Openday di AstraZeneca "ci saremmo augurati un approccio piu' cauto rispetto alla disponibilità di altri vaccini". Intanto altri vaccini sono sotto la lente d'ingrandimento dell'Ema per l'approvazione: "A settembre" arriverà Curevac, "sarà a mRna e sopperirà alle carenze di AstraZeneca. Nello stesso periodo arriverà Novavax, un vaccino tradizionale che pure sarà utile".