Fiorentina-Roma 1-2 - Cosa dicono gli xG - Il colpo di Spinazzola porta una preziosa overperformance offensiva. Dietro continua l'autolesionismo. GRAFICA!

04.03.2021 22:55 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Fiorentina-Roma 1-2 - Cosa dicono gli xG - Il colpo di Spinazzola porta una preziosa overperformance offensiva. Dietro continua l'autolesionismo. GRAFICA!

Negli ultimi anni è stato sviluppato un nuovo tipo di dato che può aiutare ad analizzare ciò che è successo nelle partite di calcio e il rendimento delle squadre. Si tratta del dato degli Expected Goals, vale a dire un numero che quantifica, in media, i gol che si segnano in una partita dai tiri che si prendono durante la gara. Un numero non indiscutibile, in quanto sono stati sviluppati diversi modelli che danno dei risultati diversi (anche se tendenzialmente simili), e al quale non si può ridurre l’intero andamento di un match, ma che può aiutare a dare contezza di determinate situazioni in modo più freddo. Ecco l’analisi di Fiorentina-Roma, con i dati di understat.com.

PRIMO TEMPO PEGGIORE DELLA STAGIONE - Come in poche occasioni in questo campionato, la Roma nel primo tempo ha avuto forti difficoltà creative: appena tre i tiri tentati, per un totale xG di 0,06. È il dato peggiore della stagione, che supera quelli di Benevento-Roma (0,11), Napoli-Roma (0,17) e Juventus-Roma (0,23). Due di queste tre erano le ultime due trasferte disputate dalla Roma prima di questa: potrebbe non essere una casualità.

IL COLPO CHE SBLOCCA - In questi casi, può essere importante trovare un colpo che sblocchi la situazione, come è successo al Franchi. Il tiro al volo di Leonardo Spinazzola, al terzo gol in Serie A, valeva appena 0,07 xG (comunque più di tutta la produzione offensiva del primo tempo) ed è il quarto tiro a valore xG più basso in grado di sbloccare una partita della Roma in questo campionato. I tre “più” difficili del suo erano stati quelli di Pedro contro l’Udinese, Mancini contro l’Hellas Verona (entrambi 0,01 xG) e quello di Mkhitaryan contro il Torino (0,05).

AUTOLESIONISMO - La Fiorentina, in tutto il match, ha creato appena 0,44 xG, non producendo mai tiri al di sopra degli 0,10 xG. Una prestazione difensiva della Roma in linea con quelle sfoderate in diverse gare della stagione, che ha comunque prodotto un gol degli avversari. Quello di Spinazzola è il terzo autogol della Roma in campionato, che contribuisce ad amplificare il delta tra expected goals concessi e reti effettivamente subite. I primi sono 26,91, i secondi sono 35: il delta è di 8,91, un terzo del quale - 3 - sono appunto le autoreti. Solo il Crotone ha un differenziale peggiore dei giallorossi, con 10,46: 62 gol subiti a fronte di 51,54 xG concessi.

KARSDORP CREA, BORJA SPRECA - Nel secondo tempo la Roma ha creato comunque due occasioni: quella del gol del 2-1 è da 0,64 xG, creata ancora una volta da Rick Karsdorp, arrivato a quota 3,52 xA. L’olandese, tra quelli che hanno giocato almeno 10 partite, è il settimo difensore più creativo del campionato; il primo è Leonardo Spinazzola a quota 5,28. L’altra, precedente, è capitata sui piedi di Borja Mayoral, che ha sprecato una chance da 0,30 xG: è la quinta di questo valore o più che sbaglia in tutto il campionato. Queste due chance, comunque, rappresentano la quasi totalità della prestazione offensiva della Roma, che non va oltre gli 1,38 xG: un'overperformance finalizzativa comunque molto preziosa.

Expected goals plot di Fiorentina-Roma
Expected goals plot di Fiorentina-Roma
Expected goals di Fiorentina-Roma
Expected goals di Fiorentina-Roma