Cambio Campo - Morais: "Il fattore casa può incidere, il Braga ha sviluppato un culto della vittoria e vuole mettere in difficoltà la Roma. Tra i giallorossi mi preoccupano Mayoral, Pellegrini e Mkhitaryan"

18.02.2021 15:45 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Cambio Campo - Morais: "Il fattore casa può incidere, il Braga ha sviluppato un culto della vittoria e vuole mettere in difficoltà la Roma. Tra i giallorossi mi preoccupano Mayoral, Pellegrini e Mkhitaryan"
Vocegiallorossa.it
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L'ospite di oggi è Pedro Morais, giornalista di Record, con il quale abbiamo parlato di Braga-Roma.

Che match si aspetta? Come si affronteranno tatticamente le due squadre?
"Sarà un bel match tra due squadre che giocano bene. Sarà un match equilibrato, credo che entrambe le squadre daranno spetacolo. Il Braga sta disputando una stagione davvero buona e credo che possa rendere l'obiettivo della Roma davvero complesso anche se, in teoria, la Roma è leggermente favorita".

Come arriva il Braga a questa sfida? In che stato di forma è la squadra?
"Il Braga non perde dal 23 gennaio, da 7 partite, in cui ha ottenuto cinque vittorie e due pareggi, entrambi col Porto. Sta disputando un'ottima stagione, è terzo in campionato (un solo punto dietro al Porto e due sopra al Benfica), è in semifinale di coppa, ha giocato la finale di Coppa di lega contro lo Sporting... insomma sta vivendo una stagione davvero positiva e sicuramente vuole continuare a far bene contro la Roma".

Ci sono assenze nel Braga?
"Si, ci sono: David Carmo, Francisco Moura, André Castro, Iuri Medeiros e Rui Fonte".

Il fattore campo può incidere nonostante l’assenza dei tifosi?
"Si, può essere certamente un fattore. Se guardiamo i risultati del Braga in casa, si capisce facilmente perché. In 16 partite ha perso solo una volta, nel primo match stagionale in casa, alla seconda giornata di campionato. Da allora, il Braga ha giocato in casa contro l'AEK, il Leicester, lo Zorya e due volte col Porto e non ha mai perso. Il Braga ha costruito una sorta di fortezza in casa che lo rende davvero difficile da superare":

Il Braga affronterà la partita con aggressività per sfruttare il match d’andata in casa?
"Il Braga sta diventando un grande club anno dopo anno. Hanno costruito un culto della vittoria, ormai guardano a questi match solo con l'obiettivo di vincere. Il Braga ha perso la Coppa di lega solo in finale, sta lottando per il secondo posto in campionato ed è ancora in corsa sia in Coppa di Portogallo che in Europa League. Sicuramente vorrà vincere non solo questo match, ma entrambi, se possibile"

Quali giocatori della Roma la preoccupano maggiormente?
"Borja Mayoral, Pellegrini e Mkhitaryan"

Inizia la fase finale dell’Europa League: vuole fare un pronostico sulla vincitrice finale?
"È rischioso fare un pronostico a questo punto della competizione. Ci sono ancora tante grandi squadre coinvolte, tra cui le due portoghesi Braga e Benfica, è difficile dire chi vincerà".