Cambio Campo - Kesapli: "L'Istanbul Basaksehir è un club competitivo, sarà una bella partita. Peccato per Ünder, è un orgoglio per tutti i tifosi turchi"

19.09.2019 18:15 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista a cura di Simone Valdarchi
Cambio Campo - Kesapli: "L'Istanbul Basaksehir è un club competitivo, sarà una bella partita. Peccato per Ünder, è un orgoglio per tutti i tifosi turchi"

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L'ospite di oggi è Dundar Kesapli, giornalista di TRT Spor, con il quale abbiamo parlato di Roma-Istanbul Basaksehir.

L’esperienza di alcuni giocatori in rosa come Skrtel, Clichy, Robinho, Arda Turan e altri, può aiutare la squadra nei suoi impegni europei?
"Credo di sì. Come ha detto anche mister Fonseca in conferenza stampa, l'Istanbul Basaksehir è una squadra in crescita che ha preso giocatori importanti e d'esperienza. L'anno scorso la squadra si è giocata lo scudetto con il Galatasaray fino alle ultime giornate, quindi è un club competitivo, ma l'Europa League è un altro discorso e un altro livello. Vedremo due squadre molto competitive in campo, peccato per l'assenza di Cegniz Ünder, un calciatore che è cresciuto moltissimo fino a ritagliarsi un ruolo centrale nella Roma".

I tifosi sono orgogliosi di questo exploit di Ünder?
"Molto, perché vedere un calciatore così giovane che in poco tempo si è affermato in una società come la Roma fa piacere. Cengiz ha dimostrato tutto il suo valore e questo fa piacere non solo ai tifosi dell'Instanbul Basaksehir, ma anche a tutti i tifosi turchi. Ogni volta che lui segna sono contenti. Ha aumentato i tifosi romanisti in Turchia. È stato bravo ad integrarsi e ambientarsi in Italia". 

C'è emozione intorno alla squadra per la partita di domani?
"Senza dubbio, l'Istanbul Basaksehir è una squadra giovane ed affrontare una squadra importantissima come la Roma è una gioia. I turchi amano molto il campionato italiano, la gara di domani sarà seguita da tutti in Turchia. In molti si sono appassionati alla Roma per Totti, ma ancora oggi la seguono".