Lazio, Tare contestato: "Astori alla Roma un colpo basso". La telefonata a Marroccu: "Deve venire alla Lazio, non voglio perdere la faccia davanti ai tifosi"

24.07.2014 00:19 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
Fonte: lalaziosiamonoi.it
Lazio, Tare contestato: "Astori alla Roma un colpo basso". La telefonata a Marroccu: "Deve venire alla Lazio, non voglio perdere la faccia davanti ai tifosi"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Dopo la notizia del probabile passaggio di Davide Astori alla Roma, un gruppo di tifosi presenti al ritiro di Auronzo di Cadore ha contestato il direttore sportivo biancoceleste Igli Tare. Queste le parole del dirigente laziale, riportate da lalaziosiamonoi.it: "Avevamo un accordo con il giocatore e il Cagliari oggi alle 12. Poi Astori mi ha chiamato dicendomi che era in confusione perché gli era arrivata voce che avevamo mollato (riferendosi probabilmente alla telefonata tra Marroccu e Lotito, ndr). Io gli ho spiegato che l'accordo c'era e con tutti. Siamo stati corretti e non è come hanno detto i giornalisti. Ci proveremo ancora. Non è questione di dimissioni, voi fate bene ad aspettare la fine del mercato. Astori alla Roma? Ve lo ripeto è stato un colpo basso. Hanno cambiato qualcosa all'ultimo". Il direttore sportivo ha risposto ad alcune domande generiche e sulla questione degli arresti a Varsavia prima di prendere il telefono e chiamare Marroccu (direttore sportivo del Cagliari) e tuonare:  "Ho preso un impegno con i tifosi, Astori deve venire alla Lazio! Non scherziamo, non voglio perdere la faccia di fronte a loro"