La Juventus vicina a prendere la metà di Nainggolan dal Cagliari, ma le NOIF lo vietano

10.06.2015 12:21 di Danilo Magnani   vedi letture
Fonte: unionesarda.it
La Juventus vicina a prendere la metà di Nainggolan dal Cagliari, ma le NOIF lo vietano
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Mentre si attendono notizie sugli sviluppi della trattativa tra Cagliari e Roma per Radja Nainggolan, il sito Unionesarda.it dà per quasi certa la vendita della metà cagliaritana alla Juventus. Durante la notte sarebbe andato in onda un incontro tra il presidente Tommaso Giulini e il DS bianconero Marotta. I due avrebbero trovato un accordo sulla base di 18 milioni di euro più il trasferimento in Sardegna a titolo definitivo di Andres Tello e il prestito di Federico Mattiello.  

Secondo l'Art. 102 bis (*) - Diritto di partecipazione delle NOIF (NORME ORGANIZZATIVE INTERNE F.I.G.C.) questo non può essere possibile come si legge nel comma 9:

"La società titolare del diritto di partecipazione può cedere ad una terza società, nei termini fissati annualmente dal Consiglio Federale per la cessione di contratto, la propria quota di partecipazione. Tali atti , devono essere redatti, a pena di nullità, su moduli predisposti dalle Leghe e controfirmati dalla società titolare del tesseramento e dal calciatore per accettazione".

La Juventus quindi, entro i termini fissati, non può acquistare la metà del cartellino del Cagliari di Nainggolan senza che la Roma controfirmi a sua volta il trasferimento di Nainggolan ai bianconeri.