Brevi calcio (e mercato)

14.07.2019 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Con l'arrivo dell'estate, inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Intervista all'ex Padoin, attualmente svincolato: "Alla Juventus 5 anni incredibili, Bergamo è ancora casa mia. L'Atalanta ormai è di un altro livello". Parla anche Stefano Colantuono: “Se non partiranno i big credo che l'Atalanta abbia bisogno veramente di poco. É stato preso Muriel che è un giocatore importante e all’Atalanta avrà modo di consacrarsi, anche perché è una squadra che fa dell’attacco la sua forza principale”. Si seguono Sergi Gomez del Siviglia ma soprattutto Kaan Ayhan del Fortuna Düsseldorf. Battuto il Valserania in amichevole per 5-1.

BOLOGNA - "Di Forza ne abbiamo tanta ma, con il vostro Amore, siamo imbattibili. Grazie a tutti". È il post che Arianna Rapaccioni, moglie di Sinisa Mihajlovic, ha pubblicato su Instagram, all'indomani della conferenza stampa in cui l'allenatore del Bologna ha annunciato di avere la leucemia e si è detto pronto "a sconfiggerla, per la mia famiglia e per mia moglie".

BRESCIA - Tonali allontana l'addio: il centrocampista si è presentato regolarmente in ritiro. 

CAGLIARI - Il presidente Giulini sulla cessione di Barella: "Estate giusta per cedere Barella? Adesso lo posso dire, sì, ne ero sicuro. Anche sul piano personale la partenza di Nicolò è pesante, lui e io abbiamo vissuto insieme questi anni, l’ho visto nascere come calciatore, crescere, affermarsi, conquistare la Nazionale. Appena arrivai alla presidenza, Matteoli mi disse che c’era un ragazzo che aveva grandi numeri. Subito in Primavera e poi l’esordio con Zola in Coppa Italia. Da allora Nicolò è sempre stato in prima squadra ad eccezione della stagione in cui decisi di mandarlo a farsi le ossa a Como. Rastelli e Capozucca erano contrari, mi imposi. Nicolò tornò da Como che era un uomo, fu un passaggio fondamentale della sua maturazione. Cagliari la casa, le coccole, Como il momento del distacco". Interviene Pisacane in conferenza stampa: Come metabolizzare gli addi di Srna, Padoin e Barella? Dispiace che siano andati via, il segno lasciato da Nicolò è stato forte e sembra ancora che sia con noi. Padoin è un grande professionista, così come Srna che ha portato leadership ed esperienza. Abbiamo fatto fatica a metabolizzare le loro partenze, ma il calcio è fatto di scelte".

FIORENTINA - Appena sbarcato a Chicago con la squadra, il dirigente Antognoni ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai cronisti presenti: "A Chicago non ci ero mai stato, il clima della squadra è buono. Come sempre all'inizio c'è buona volontà da parte nostra, ma anche da parte dei calciatori. Il mio nuovo ruolo? Mi stimola, è più impegnativo, più importante e ringrazio la nuova proprietà per l'opportunità che mi sta concedendo. Commisso? Verrà a New York, non qua". Raiola spinge Balotelli a Firenze, ma il problema principale resta l'ingaggio del giocatore. 

GENOA - Cristian Romero: "Sono molto felice che la Juventus mi abbia comprato, anche di essere venuto al Genoa che mi ha dato tanto fiducia e sono felice per questo, sento la fiducia della squadra e dei compagni. C'era un'altra squadra ma ho deciso di restare qui perché sto bene. Inizieremo con la speranza di fare un'altra grande stagione". Davide Biraschi parla del suo rapporto con capitan Criscito: "Due ragazzini, due fratelli. Ci siamo capiti subito. Siamo due ragazzi simili, lo vedo come un fratello perché nei momenti di sconforto, dove ho fatto quelle due partite fuori viste da me come una bocciatura, lui mi è stato vicino. Queste cose le apprezzo. È riuscito a dare quell’esperienza in più e quella mentalità vincente che a volte mancava. È una grande persona e un grande capitano che fa bene a questo gruppo". Andrea Favilli ai bambini presenti al Genoa Summer Camp: “Nell’ultima giornata con la Fiorentina ha sofferto tutta Genova in maniera esasperata però al 90’ il pianto di gioia era d’obbligo. Speriamo di soffrire di meno quest'anno”. Parla anche Goran Pandev: "Al mister piace giocare con il pallone e non buttarlo via. Dobbiamo essere preparati bene perché ogni giorno si migliora sempre di più. Quando arriva un nuovo allenatore porta i suoi schemi, è molto preparato e ci farà crescere".

HELLAS VERONA - Samuel Di Carmine sulla prossima stagione: "Sarà un campionato difficile con grande qualità e con squadre fortissime come la Juventus e l'Inter su tutte, ma noi cercheremo di centrare la salvezza con voglia ed entusiasmo". Ecco quanto riportato dal sito ufficiale del club:

L’Hellas Verona Women informa di aver affidato a Emiliano Bonazzoli la guida tecnica della prima squadra per la prossima stagione sportiva 2019/20. Per l’ex attaccante si tratta di un ritorno in gialloblù, dopo aver indossato la maglia dell’Hellas durante la stagione 2000/01.

Il Club desidera inoltre ringraziare Sara Di Filippo e il suo staff per il lavoro svolto con impegno e professionalità durante la passata stagione e per aver raggiunto, al primo anno dell’Hellas Verona Women, la salvezza in Serie A. La società augura loro le migliori fortune per i prosieguo della carriera professionale.

Battuto il Primiero per 12-0.

INTER - Il vicepresidente Javier Zanetti: "Lautaro? Sono stato felice per il suo percorso in Copa América. Ha solo 21 anni ed è reduce da una stagione molto positiva: ha un futuro enorme. Il Barça? Ufficialmente non ci è arrivato nulla. Siamo molto contenti di Lautaro e vogliamo averlo con noi. Conte? Ha molta esperienza, cercheremo di essere protagonisti in Serie A. La prossima settimana mi recherò in Cina perché abbiamo una tournée in Asia con amichevoli di buon livello. Questo sarà un anno importante, perché l'Inter deve tornare a vincere trofei". Icardi si sarebbe sfogato così dopo la decisione dell'Inter di mandarlo a Milano, escludendolo dalla tournée in Asia: "Resto qua due anni, prendo lo stipendio e non mi muovo". Frank de Boer ricorda con amarezza l'avventura all'Inter: «All’Inter un agente del giocatore è venuto da me una volta e mi ha detto: “Se avessi saputo che non avresti fatto giocare il mio calciatore, non ti avrei mai dato il permesso di farti diventare allenatore“. Questo per far capire fino a che punto si estende la loro influenza nel club. Penso che sia inconcepibile che non ci sia stata alcuna azione disciplinare nei suoi confronti, in questo senso lavorare qui (all'Atlanta United, ndr) è molto più rilassante. Sono sicuro che sarebbe andata bene all’Inter se fossero stati un po’ più pazienti. Dentro di me c’è ancora delusione per non essere stato in grado di dimostrare quello che realmente potevo fare lì». Buona la prima per Conte: superato il Lugano 2-1.

JUVENTUS - Fissate per la giornata di domani le visite mediche di de Ligt. L'ex Massimo Bonini sull'imminente arrivo dell'olandese: “De Ligt è un colpo straordinario, ma si ricordi che non conta il ruolo: il 4 significa lotta e sudore, quindi Juventus”. Domani alle 14:30 la presentazione ufficiale di Ramsey.

LAZIO - Intervista ai canali ufficiali per Luiz Felipe: "Penso che dobbiamo fare un grande campionato e puntare ad arrivare in Champions League: è questo il nostro obiettivo. Abbiamo la Supercoppa, la Coppa Italia... Se facciamo le cose per bene, possiamo fare una grande stagione e raggiungere il quarto posto. L'umiltà è un mio punto di forza. Nessuno mi conosceva fino a due anni fa, piano piano ho preso fiducia e sono riuscito a mettermi in mostra. Solo così si raggiungono gli obiettivi". 18-0 all'Auronzo nella prima uscita stagionale. 

LECCE - Fabio Liverani in conferenza stampa dal ritiro di Santa Cristina: "Lavoro insieme con la società per individuare i rinforzi giusti. Quello che conta è raggiungere gli obiettivi, è chiaro che non è semplice avere tutti all'inizio della preparazione. Il presidente Sticchi Damiani ha detto che mancano ancora pedine per completare la rosa, lo sappiamo e ci stiamo lavorando. Mancano tre-quattro volti nuovi, ma siamo a buon punto. Yilmaz e Lapadula? Faccio fatica a parlare di calciatori non nostri, Burak non lo è. Resta una grande occasione, se arriverà sarà ben accetto. Non possiamo, però, avere solo un'idea: se non dovesse andare in porto, ci sono alternative. Lapadula può giocare ovunque in attacco". Parla anche il presidente Sticchi Damiani: "Rischio l'impopolarità, ma il mio modello è l'Empoli che è retrocesso all'ultimo minuto dell'ultima giornata, ma è una società che sa crearsi un patrimonio capace di farla ripartire subito. Le altre neo promosse che hanno fatto spese senza futuro, precipitano pericolosamente".

MILAN - L'ex attaccante rossonero e attuale CT dell'Ucraina Shevchenko sul collega Giampaolo: "Mi pare un tipo con idee forti. Giampaolo è un allenatore che attraverso il gioco può ottenere grandi risultati. Dà un’impronta, è preparato: credo che sia stata una buona scelta". Questo, invece, il pensiero di un altro ex come Daniele Daino: "Giampaolo ha dimostrato di saper presentare squadre votate al calcio offensivo e divertente. Al Milan ci sarà da lavorare, il ritiro serve per far capire alla squadra quello che vuole, questo cambiamento nel modo di giocare. Solo le partite diranno che Milan andremo a vedere. Preferisco guardare le gare e in base a quelle dare delle valutazioni, si deve pensare a fare una buona preparazione e da quella inserire dei temi calcistici che Giampaolo ha in dote e deve cercare di trasmettere al Milan".

NAPOLI - Kostas Manolas, al suo arrivo a Dimaro, avrebbe confessato: "È arrivato per me il momento di provare a vincere qualche cosa d'importante e approdo in una squadra di cui fanno parte tanti campioni, che hanno i miei stessi obiettivi". Dalla Turchia sostengono che Elmas arriverà in italia entro 48 ore per sostenere le visite mediche e firmare il nuovo contratto con il Napoli. 

PARMA - Jacopo Dezi dal ritiro di Prato allo Stelvio: "Io penso che bisogna dare sempre il 100%, Do sempre il massimo. Non è stata una stagione delle più facili per me, sia dal punto di vista fisico per alcuni problemi all'inizio. Poi non giocare non è facile. Ma ho sempre dato una mano, per quel che ho potuto. Abbiamo raggiunto l'obiettivo che tutti volevamo e siamo contenti. Dovevo allenarmi bene per me e per i miei compagni. Siamo un gruppo molto unito e questo è il nostro punto di forza". Quasi definito l'ingaggio di Cornelius: all'Atalanta andranno 7,5 milioni di euro più 250.000 euro di bonus, ai quali va aggiunto un 10% sulla futura rivendita del calciatore

SAMPDORIA - Presentata la nuova maglia home con bomber Quagliarella come testimonial d'eccezione:

Si presenta Murillo: “Voglio tornare a essere il giocatore che sono. La Sampdoria mi ha dato un'opportunità bellissima e intendo sfruttarla al meglio. Arrivo con allegria e voglia di vincere in un club importante e con tanta storia. Ringrazio per la fiducia il presidente, tutti i dirigenti e il mister: lavorerò duro per ripagarla”.

SASSUOLO - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale:

L’Unione Sportiva Sassuolo Calcio comunica di aver completato la seguente operazione di mercato: 

SCAMACCA Gianluca (’99, attaccante) ceduto a titolo di prestito all'Ascoli Calcio.

SPAL - Il club estense starebbe studiando uno scambio per provare a riportare in biancazzurro Kevin Bonifazi. La richiesta di 15 milioni di euro fatta dal Torino è ritenuta eccessiva e così gli estensi starebbero pensando di inserire nella trattativa il cartellino di Mohamed Fares. Potrebbe essere questa la chiave per sbloccare la trattativa, con il tecnico del Torino Walter Mazzarri che preferirebbe l'algerino a Laxalt del Milan. Ecco quanto riportato dal sito ufficiale estense: 

S.P.A.L. srl comunica di aver ceduto a titolo definitivo al Como 1907 srl le prestazioni sportive del centrocampista Alessandro Bellemo.

TORINO - La Fiorentina torna a farsi sotto per Baselli: i granata lo valutano 14 milioni di euro. Battuto il Merano in amichevole per 15-0.

UDINESE - Annunciata un'amichevole contro il Ravenna il prossimo 20 luglio.