Torino, Mazzarri: "La Roma è una squadra molto forte. Avremo tanti assenti, tutti dovranno dare qualcosa in più. Zaza recuperato"

19.01.2019 08:15 di Andrea Cioccio Twitter:    vedi letture
Torino, Mazzarri: "La Roma è una squadra molto forte. Avremo tanti assenti, tutti dovranno dare qualcosa in più. Zaza recuperato"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Walter Mazzarri, tecnico del Torino, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di oggi pomeriggio all'Olimpico (ore 15:00) contro la Roma. Queste le sue parole, riportate da toronews.net:

Sulla partita 
"Sulla Roma c’è da dire poco, è una squadra molto forte. E la tradizione del Toro in quello stadio non è positiva. Noi però dobbiamo pensare a noi stessi, perché se stiamo ben messi in campo ce la possiamo giocare, dobbiamo solo essere più concreti quando dobbiamo finalizzare. Da qualche partita raccogliamo meno di quanto seminiamo. Abbiamo lavorato anche su questo. A Roma mi aspetto una prestazione importante anche se ci mancherà qualcuno: i ragazzi lavorano sempre sui doppi ruoli, se manca qualcuno mi aspetto che chi lo sostituisce sia all’altezza”.

Il punto sugli assenti.
“Ci mancheranno Izzo, Moretti, Meité e Baselli. Lukic lo abbiamo convocato ma ha fatto il primo allenamento stamattina, vedremo domani in che condizioni è e che contributo potrà dare. Non è detto che il modulo di gioco sarà il solito”.

Ancora sulla Roma.
“Affrontare subito squadre forti all’inizio dell’anno non è un vantaggio ma non bisogna fare calcoli. A livello di interpretazioni delle gare bisogna farle al 90% come nel girone di andata, bisogna migliorare di quel 10% che ci ha portato a commettere certe ingenuità”.

Sui Primavera aggregati in gruppo.
“In questo momento stiamo facendo allenare con noi con maggiore continuità i giocatori della Primavera. Se in questa partita ci fosse bisogno, Adopo potrebbe giocare, è un giocatore che potrebbe diventare importante anche nel futuro, ha una struttura fisica importante ma gli manca ancora un po’ di malizia. Anche Millico ha delle qualità importanti, quando uno fa tutti questi gol vuol dire che qualcosa di buono ce l’ha, deve un po’ migliorare nel gioco senza palla. Ferigra si allena con noi dall’anno scorso. Tutti i ragazzi che fanno bene con la Primavera crescono se stanno a contatto con la prima squadra”.

Sull'eliminazione dalla Coppa Italia.
“A volte nel calcio ci sono delle delusioni come l’eliminazione della Coppa Italia, ma bisogna subito reagire. Anche Rincon, che è uno dei giocatori che incarna di più lo spirito della squadra, ha detto che siamo tutti arrabbiati: spero che quello che ha dentro, che ho dentro anche io si possa trasformare domani in qualcosa di importante”.

Su Zaza.
“L’abbiamo recuperato, mi sembra che stia bene, è a disposizione. Se mi aspetto qualcosa di particolare da lui in questo ritorno? No, mi aspetto che come tutti dia il massimo quando lo chiamerò in causa”. 

Su Iago Falque.
 “Anche contro la Fiorentina ha fatto discretamente. Nel primo tempo ha un po’ sofferto ma secondo me ha fatto bene. Sta bene e spero che lo faccia vedere domani”.