Storari: "Se non si gioca c'è nervosismo. La parata più bella? Quella su Totti"

03.04.2011 22:37 di Eleonora Ciampichetti   vedi letture
Storari: "Se non si gioca c'è nervosismo. La parata più bella? Quella su Totti"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Storari a Sky Sport
"L'ho saputo tardi che sarei stato titolare,sono cose che succedono; io mi immagino sempre di giocare, cerco sempre di essere pronto, mi alleno per questo, poi se gioco bene sono contento. La parata più difficile di oggi? Quella su Totti; sono stato bravo a chiudere subito ma ho avuto anche fortuna;  la cosa che mi fa piacere è che abbiamo vinto. Ripartire era la cosa fondamentale. Non penso di essere presuntuoso nel dirlo, ma dall'altro anno ad oggi penso di non aver fatto contenti tanti tifiosi aversari con le mie parate. Ringrazio mia moglie in particolare perchè non giocare vuol dire tanta fatica e nervosismo".

Storari a Mediaset Premium
“Sono stato tifoso della Roma ma sto veramente bene alla Juve e spero di ritagliarmi il mio spazio. Se ci sarà un posto fisso per me? Deciderà il mister, io faccio di tutto per giocare, solo un cieco non vedrebbe quello che sto facendo e spero che il mister non sia cieco. Il tiro di Totti è la parata che ricorderò più volentieri”.