Napoli, Spalletti: "Zielinski non sarà della partita. Osimhen non sarà titolare"

20.10.2021 15:11 di Marco Campanella   vedi letture
Napoli, Spalletti: "Zielinski non sarà della partita. Osimhen non sarà titolare"

Il Napoli, prossima avversaria della Roma in Serie A, attende il Legia Varsavia al Maradona, alla ricerca del primo successo europeo in stagione, e alla vigilia della partita Luciano Spalletti, dal centro sportivo di Castel Volturno, presenta il match in conferenza stampa. Ecco alcune parole del tecnico partenopeo: 

Ci sarà turnover?
"Parlare di turnover è offensivo per questi calciatori qui, io non parlo di turnover ma di passare il turno, che è diverso. Noi abbiamo una rosa che ce lo permette. Io scelgo dei titolari che sono adatti per giocare questa partita qui. È un modo di dire? E va cambiato! Se non è corretto e va intaccare il livello di professionalità dei calciatori di cui parliamo va modificato. Mertens gioca perché si fa turnover? No, Mertens gioca perché è un altro titolare. Con Demme si fa turnover? No".

Quant'è importante il ritorno di Mertens?
"È importante perché ci permette di avere più formazioni titolari. È importante perché si ha bisogno di certezze, di leader per ambire a fare grandi risultati. Lui lo è, è uno di quelli a cui piace prendersi responsabilità. Eravamo lì ad aspettarlo e averlo recuperato ci fa piacere, così come aver recuperato Demme e Lobotka. Avere a disposizione molti elementi della rosa ci permette di sopperire ad esempio al problemino che ha Zielinski, che non sarà della partita. Sono queste le cose che possono fare la differenza nella lunghezza del campionato. Dall'inizio o durante, Mertens sarà della partita, si vedrà in campo".

Quella di domani sarebbe la sedicesima partita di Osimhen in due mesi: pensa di farlo riposare?
"Ci sono calciatori che hanno delle qualità che vanno oltre, dei muscoli che sono differenti. Soprattutto i calciatori di colore hanno questa potenzialità, riescono a rigenerarsi in poco tempo e rifare numeri quando meno te l'aspetti. Lui è uno di questi. Lo stesso discorso si può fare per Koulibaly. Avendo una rosa così però si può fare un po' d'attenzione perché poi ci sono anche altri tipi di problematiche. Probabilmente domani può essere della partita Osimhen, ma vista la qualità che abbiamo davanti non lo farò partire dall'inizio".

Mertens o Petagna per sostituirlo?
"Prima si è parlato di qualità nello stretto, Koulibaly diceva che loro verranno a fare una partita difensiva, essendo bravi a chiudersi e ripartire e avendo questa situazione in vetta al girone. Sia per un motivo che per un altro abbiamo le caratteristiche sia con Petagna che con Mertens per creare pericoli agli avversari: uno per le qualità nello stretto, l'altro perché è capace di trasformare anche una palla randellata in un pallone giocabile".