Lazio, Gentiletti: "Il rigore non c'era, sbagliare con tre arbitri è difficile"

08.11.2015 17:59 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Lazio, Gentiletti: "Il rigore non c'era, sbagliare con tre arbitri è difficile"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Gentiletti a Premium Sport

"Dobbiamo sempre pensare a migliorare, abbiamo fatto una buona partita e non meritavamo di perdere. Il rigore ha cambiato tutta la partita. Ho detto all'arbitro che il fallo era fuori area, ci sono tre arbitri e sbagliare questo è difficile. Quando si fa un errore lo vedi dopo e pensi che avresti dovuto fare un'altra cosa. Lui ha toccato il pallone prima ma sono convinto che fosse fuori area. Voglio sempre fare meglio. Lulic e Salah? Ero di spalle, non ho visto cosa è successo".

Gentiletti in mixed zone

"Il rigore ha cambiato l'inizio della partita. Io ho detto subito all'arbitro che avevo commesso fallo, ma era fuori area. La differenza con la Roma è che noi abbiamo avuto occasioni ma non le abbiamo sfruttate, loro sì. Dobbiamo ripartire da zero, in questa sosta lavoreremo per questo. Dobbiamo ripartire subito con una vittoria contro il Palermo. Quando perdiamo tutti dicono che siamo in crisi, siamo in una fase difficile. I problemi in difesa? I numeri dicono la verità, li risolveremo lavorandoci. Dobbiamo dare tutti il nostro contributo, in campo si gioca in 11. Piano piano dobbiamo migliorare, sono arrivati tanti giovani che stanno dando il loro contributo. Dobbiamo cercare un equilibrio. Abbiamo lottato durante tutta la partita, ma dobbiamo dare di più. Il derby non si gioca bene se non lo vinci. La Roma? Non ho visto troppa differenza con noi. Puntiamo ad arrivare più lontano possibile, adesso pensiamo al Palermo e basta".

Gentiletti a Sky Sport

"Avevo detto all'arbitro che non era rigore, il fallo era fuori, ha cambiato la partita. Non abbiamo perso solo per questo episodio. Era una partita da pareggio, usciamo tristi per non aver vinto".

Gentiletti a Lazio Style Channel

"Sono dispiaciuto perché non era calcio di rigore. Questo è stato il problema iniziale. Il secondo tempo non è stato giocato come il primo e nessuno mette in dubbio che si può dare sempre di più ma inizialmente la reazione c'è stata. Prima Candreva, poi la traversa di Felipe e altro. Ma va bene così. In questa partita un pareggio sarebbe stato più giusto. Ora c'è la sosta. Dobbiamo fare bene nelle prossime partite e migliorare lì dove ancora commettiamo degli errori, perché si può e deve sempre migliorare".