Di Francesco: "Dobbiamo far dialogare il meno possibile la Roma e ripartire in contropiede"

20.11.2011 20:16 di Gabriele Chiocchio   vedi letture
Di Francesco: "Dobbiamo far dialogare il meno possibile la Roma e ripartire in contropiede"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Di Francesco a Sky Sport

“Julio Sergio in porta? Benassi ha dimostrato di essere un ottimo portiere, però è un ruolo delicatissimo con gerarchie da rispettare. Julio Sergio è venuto per fare il titolare e ha forti motivazioni. Come abbiamo preparato la gara? La Roma fa una fitta rete di passaggi, dobbiamo esser bravi a farli dialogare il meno possibile e ripartire, sapendo che qualcosa ci concederanno. Sorpreso da Totti in panchina? Assolutamente no, anche in partite precedenti in cui Totti si era allenato, Luis Enrique lo ha mandato in panchina. Avevo il dubbio Lamela-Totti, magari non mi aspettavo Taddei al posto di José Angel. Le scelte tattiche? Ho preparato tutte e due le fasi, inizialmente penso di aspettare per poter creare spazi da attaccare, anche se bisogna vedere come si mette la partita. Mi auguro di poter colpire in contropiede. Roma prevedibile? E’ una squadra da temere per le individualità che possono tirare fuori il colpo decisivo. Come impostazione agisce sempre in una determinata maniera, ma la ripetitività è una qualità di Luis Enrique. Zeman diceva che ripetendo gli stessi movimenti, anche se conosciuti dagli avversari, si può colpire. Trequartisti per contrastare i terzini? Saranno Olivera e Bertolacci, Cuadrado è più uomo di fascia, abbiamo trovato equilibrio con questo modulo”.