Chievo, Sartori: "Con la Roma sarà una sfida molto difficile, ma faremo di tutto"

13.12.2012 16:00 di Greta Faccani Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Ies
Chievo, Sartori: "Con la Roma sarà una sfida molto difficile, ma faremo di tutto"
Vocegiallorossa.it
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport

Giovanni Sartori, direttore sportivo del Chievo, ha parlato dell'imminente confronto in campionato con la Roma, in programma domenica prossima. Queste le sue parole:

La condizione del Chievo?
“I risultati dicono che veniamo da due vittorie esterne importanti. Corini ha fatto 15 punti, ma non dobbiamo abbassare la guardia perché nel calcio può succedere di tutto”.


Paloschi e Hetemaj?“Il problema di Paloschi, in questo avvio di stagione, è stato l’infortunio avendo perso due mesi e mezzo abbondanti. Corini è stato bravo a dargli fiducia appena arrivato nel post infortunio. Hetemaj sta invece giocando con continuità e facendo molto bene”, ha detto ai micrfoni della trasmissione radiofonica "La città nel pallone" su Radio Ies.

Corini cosa ha dato in più al Chievo?
“E’ stato aiutato dal fatto che lui ha giocato qui a Verona e anche con alcuni elementi della rosa attuale. Ha portato le sue idee trasformando la squadra e passando al 4-3-3″.

Stoian?
“L’inserimento del ragazzo è stato veloce. E’ un giovane sveglio, intraprendente e furbo. Nei momenti in cui ha avuto la possibilità di scendere in campo ha sfruttato al meglio l’occasione datagli dal nuovo tecnico. Sta facendo bene, ma deve crescere ancora tanto. I suoi margini di miglioramento sono buoni”.

Bradley?
“Non mi sorprende il suo inizio di stagione con la Roma. L’anno scorso è arrivato il 31 agosto, nell’ultimo giorno di mercato, non ha giocato la prima partita a Parma da titolare e dalla seconda giornata in poi non ha più abbandonato il campo: giocatore forte e intelligente. Può ricoprire tutti i ruoli sia nel centrocampo a 3 che a 2″.


In estate c’erano altre squadre sul giocatore?“Devo dire la verità. Credevo approdasse in una delle tre big: Milan, Inter o Juventus. Alla fine però, la volontà del giocatore di andare alla Roma è stata più forte di tutto”.

Possibilità per il prestito a gennaio di Nico Lopez?
“Se non sfoltiamo la rosa, non possiamo purtroppo comprare. Lopez è un giocatore che poteva già essere oggetto di trasferimento nella scorsa finestra di mercato, ma fu ritenuto incedibile dalla Roma”.


Chievo-Roma?“Sfida molto difficile. Il cammino della Roma in questo momento è ottimo. Sarà una partita complicata, ma faremo di tutto per mantenere la nostra piccola striscia positiva”.

Totti?
“E’ un vanto per il nostro calcio ed aggiunge grande forza alla compagine romanista. Sta vivendo una seconda giovinezza e la sua voglia di mettersi ancora in discussione, lo rende un biglietto da visita incredibile per il calcio italiano”.


Dodò?“Non lo conosco bene. Mai pensato di prenderlo”.

Marquinhos?
“Il campionato brasiliano lo vediamo poco, perchè ormai è un campionato troppo ricco. Marquinhos l’ho visto ed è una piacevolissima sorpresa per l’età e i mezzi tecnici che possiede. Se continuerà a far vedere la crescita costante che ha dimostrato in questi tre mesi, il suo futuro sarà più che importante”.


Le condizioni del campo da gioco del Bentegodi?“L’abbiamo sistemato una settimana fa. Dovevamo forse aspettare (ride, ndr). Troverete un campo perfetto per il gioco zemaniano. Il terreno è in perfette condizioni”.