Una vittoria in cinque gare. Negli ultimi quindici anni è finita con il cambio in panchina

23.09.2018 17:51 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Una vittoria in cinque gare. Negli ultimi quindici anni è finita con il cambio in panchina
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Con il crollo di Bologna, la Roma rimane ferma a una vittoria nelle prime cinque partite di campionato. Un dato desolante, soprattutto considerando che, negli ultimi quindici anni, una vittoria nelle prime cinque gare ha sempre significato il cambio di allenatore.

La stagione 2004-05 ha visto addirittura cinque allenatori sedersi sulla panchina romanista: prima Prandelli, poi Völler, quindi Sella, seguito da Delneri e Conti. La Roma vinse la prima gara di campionato, contro la Fiorentina con gol di Montella nella ripresa.
Nel 2010, invece, dopo l'ottima stagione precedente Ranieri non riuscì a ripetersi. La Roma partì malissimo, vincendo la prima partita proprio alla quinta giornata, quando i giallorossi superarono l'Inter allo scadere, grazie a un gol di Vucinic al 90'
La stagione vide poi Ranieri dimettersi dopo la carambolesca sconfitta di Genova, quando la Roma passò dal 3-0 al 4-3 per i grifoni.
Nella stagione 2012-13 sulla panchina sedeva Zdenek Zeman. I capitolini vinsero alla seconda giornata ancora contro l'Inter, con i gol di Florenzi, Osvaldo e Marquinho mentre i milanesi andarono in rete con Cassano.
La Roma tecnicamente vinse anche alla quarta giornata ma senza scendere in campo, grazie alla vittoria a tavolino per 3-0 contro il Cagliari. Il tecnico boemo fu esonerato a febbraio e sostituito da Andreazzoli.