Un mese decisivo per il futuro della Roma

17.11.2014 17:30 di Alfonso Cerani   vedi letture
Un mese decisivo per il futuro della Roma
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Dopo il tour de force a cavallo tra ottobre e novembre, la Roma si prepara a vivere un altro periodo molto intenso, se possibile ancor di più del precedente. Alle porte, infatti, ci saranno ben sette partite fino alla sosta per le festività. E, se quest'ultimo mese è stato importante per il proseguo della stagione, quello a venire sarà a dir poco fondamentale. In ballo ci saranno la qualificazione agli ottavi di Champions League, con tutto quello che comporta in termini economici, ma soprattutto le sfide alle milanesi, da vincere a tutti i costi se si vuole tenere la scia della Juventus, o perché no, mettere la freccia del sorpasso.

Ma, analizziamo bene i prossimi impegni dei giallorossi: si comincia sabato alle 18 contro l'Atalanta a Bergamo, dove l'anno scorso la Roma non andò oltre il pareggio con un gol di Strootman. Colantuono ha già messo le mani avanti parlando di una Roma in grande forma: “A parte le difficoltà contro Bayern e Napoli, ho visto una Roma molto in palla. Il gap con la Juve penso sia stato colmato e se la giocheranno fino all'ultimo”. El Tanque Denis, in difficoltà in questo avvio di campionato, sogna una tripletta come nel febbraio 2012, ma dovrà fare i conti con la seconda miglior difesa del campionato, seppur in emergenza.

Poi, per la Roma, sarà tempo di affrontare il gelo russo nella lunghissima trasferta di Mosca. Vincere significherà staccare il tagliando per gli ottavi, in caso di mancata vittoria del City a Manchester contro il Bayern. Si giocherà, come di consueto per le partite in Russia, alle 18 di martedì 25 novembre. Intanto la UEFA ha ridotto la squalifica del campo del CSKA da tre a due giornate, in seguito agli scontri dell'Olimpico, ma contro la Roma la partita sarà comunque a porte chiuse a causa di una precedente sanzione a carico dell'impianto moscovita.

La domenica successiva alle 20:45 sarà ancora campionato, con la sfida alla nuova Inter di Mancini. Ecco le prime parole del tecnico nerazzurro, in particolare sulla partita contro i giallorossi, speciale per lui visti i trascorsi nella Lazio: “La Roma? Penso che ci sarà da combattere contro di loro. Le partite sono tutte difficili, pensiamo a lavorare". Match importante per Dodò, in prestito ai nerazzurri, che dovrà dimostrare di meritare un'altra occasione nella Capitale. Maicon invece farà di tutto per esserci, lui che, con la maglia dell'Inter, ha vinto tutto. Sabato 6 dicembre alle 18, invece, la gara interna contro il Sassuolo dell'ex Di Francesco, che lo scorso anno fermò i giallorossi proprio all'Olimpico con un gol nel finale di Berardi. Particolare non di poco conto, la squadra di Garcia giocherà conoscendo già il risultato della Juventus, impegnata un giorno prima a Firenze.

In caso di fallimento del primo, la Roma avrà poi un secondo match point in Champions League per l'agognato passaggio del turno. In casa contro il City mercoledì 10 dicembre sarà comunque importante vincere per dimostrare che la Roma può stare tra le sedici migliori squadre in Europa. Pellegrini già trema, anche perché una sconfitta potrebbe significare per lui l'esonero. I Citizens sono terzi in Premier League, ma possono contare sul capocannoniere Sergio “Kun” Aguero. L'eliminazione in Coppa di Lega però brucia ancora e non è stata digerita da tifosi e dirigenza.

Il ping pong tra campionato e Champions continua e la partita di serie A contro il Genoa di domenica 14 dicembre alle 15 sarà uno snodo cruciale nella stagione dei giallorossi. Il "Marassi" genoano infatti non è un campo qualunque, visto che già la Juve ci ha lasciato le penne. Per uno strano gioco del destino, in contemporanea la squadra di Allegri sarà impegnata in casa contro l'altra squadra di Genova: la Sampdoria. Il vulcanico presidente Preziosi ha già suonato la carica in vista della partita: “La Roma ha qualità incredibili, è una squadra completa. Questo sarà per noi uno stimolo e ce la metteremo tutta”. Prima di tirare il fiato, ci sarà ancora una partita di campionato per i giallorossi: la sfida in casa contro il Milan, sabato 20 dicembre alle 20:45. Una sfida da non fallire per continuare la marcia in serie A e augurare un sereno Natale ai propri tifosi.