Sampdoria in cerca di rilancio: tanti pareggi ma poche vittorie. Dubbio Pazzini in avanti

08.01.2011 17:00 di Francesco Gorzio   vedi letture
Sampdoria in cerca di rilancio: tanti pareggi ma poche vittorie. Dubbio Pazzini in avanti
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La Roma, dopo la decisiva vittoria contro il Milan, torna in trasferta a Genova per provare a mantenere stabile la striscia di risultati positivi iniziata a Verona contro il Chievo (seppur con un pareggio subito in rimonta). La Sampdoria, reduce da una pesante sconfitta per 3 a 0 contro il Palermo, si trova in condizioni veramente poco ottimali: l’ultimo gol e all’ultima vittoria risalgono al 5 dicembre nella partita vinta contro il Bari (3-0). I blucerchiati in seguito hanno perso fuori casa contro il Brescia (1-0) ed hanno saltato il derby contro il Genoa a causa della neve. Da ricordare come i genovesi siano la squadra che ha pareggiato più di tutti nell’arco del campionato attuale (8 volte in totale) a dimostrazione della poca concretezza nel portare a casa il risultato decisivo. Anche lo score casalingo è buono ma non eccelso: solo una sconfitta a fronte di tre vittorie e ben quattro pareggi. Altro dato da non sottovalutare è la difesa: in casa è la formazione che ha subito meno gol (insieme al Parma) ma l’attacco latita ancora.

Fondamentale in questo caso è stata la partenza di Cassano che ha privato la rosa dell’unico fuoriclasse in grado di stravolgere la partita. Il solo Pazzini, nonostante i numerosi gol, ha dimostrato di aver bisogno di un partner per poter sorreggere l’attacco dei genovesi che non segnano in campionato dal 5 dicembre. Le speranze di rilancio sono affidate al neo arrivato Federico Macheda, 19 anni, di ritorno in Italia dal Manchester United dopo le esperienze nelle giovanili della Lazio ed a Marilungo altro ragazzo di buone prospettive ma ancora acerbo. La lista dei convocati da mister Di Carlo vede presenti tutti i giocatori tra cui Giampaolo Pazzini, nonostante abbia una fastidiosa influenza che mette in forse la sua presenza in campo.

I blucerchiati cosi si affideranno alla formazione tipo schierata a 4-4-2 con l’ex romanista Curci in porta, Zauri a destra, Lucchini e Gastaldello al centro e Ziegler a sinistra. A centrocampo, partendo da destra verso sinistra, ci saranno Koman, Palombo, Poli e Guberti. In attacco Pazzini ed uno tra Marilungo e Macheda anche se difficilmente Di Carlo schiererà titolare un giocatore appena aggregato alla squadra come l’ex del Manchester United.